guglielmo
Sabato, 18 novembre 2017 ore 01:53  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

Aggressione assessore Mungo: pioggia di solidarietà

Numerose le manifestazioni di vicinanza espresse soprattutto dal mondo politico locale

Aggressione-assessore-Mungo-pioggia-di-solidariet
Venerdì 18 Agosto 2017 - 20:29

“Esprimiamo la nostra più sentita vicinanza a Giampaolo Mungo per l’aggressione subita ieri al termine di una riunione a cui aveva partecipato in qualità di assessore all’ambiente. Le Forze dell’ordine sapranno sicuramente fare luce su quanto accaduto, un episodio preoccupante che non fermerà in alcun modo il proficuo percorso intrapreso da Mungo e condiviso dalla giunta. Auspichiamo, dunque, che al più presto il nostro collega possa riprendere con serenità il proprio impegno quotidiano nell’interesse della collettività”. Lo dichiarano gli assessori di Forza Italia (Ivan Cardamone, Modestina Migliaccio e Alessio Sculco) e di Obiettivo Comune (Lea Concolino).

Solidarietà anche dai gruppi consiliari degli stessi schieramenti. “L’episodio di violenza fisica e verbale avvenuto a margine di un incontro istituzionale – affermano i componenti dei gruppi -  non fermerà l’impegno e la passione con cui l’assessore ha sempre svolto il proprio mandato a servizio della città. Rivolgendogli gli auguri di pronta guarigione, auspichiamo che le Forze dell’Ordine facciano luce sulla vicenda, restituendo serenità all’amico Giampaolo”.

Il consigliere comunale Nicola Fiorita ha da parte sua sottolineato che 'l’ aggressione subita dall’assessore Mungo non deve essere né minimizzata né derubricata a semplice episodio. La violenza fisica e verbale, oltre a non essere efficace strumento per risolvere le controversie, va condannata senza se e senza ma. Confido, di conseguenza, che le Forze dell’Ordine facciano presto luce sulla vicenda. A Giampaolo Mungo auguro una pronta guarigione affinché possa continuare a svolgere gli incarichi amministrativi che gli sono stati affidati'. 

Alla solidarietà si uniscono il presidente del movimento Officine del Sud – Fratelli d’Italia, Claudio Parente, e dei componenti dello stesso Gruppo consiliare, Giuseppe Pisano e Francesco Gironda:

“Eravamo stati facili profeti del vile attentato subito dall'Assessore Mungo, ovvero del fatto che le conseguenze del lavoro instancabile, messo in campo 24 ore su 24, anche il giorno di ferragosto, dal responsabile dell'ambiente, non si sarebbero limitate a qualche articolo sui media, intrisi di avvertimenti e false adulazioni al rispetto delle regole ed all'azione della magistratura, riconducibili a qualche pseudo sindacalista e ad attori politici sulla cui autorevolezza morale si potrebbe tanto discutere.

Purtroppo, il clima che si è volutamente, o troppo colpevolmente, contribuito a creare non aiutava e non aiuta certo il miglioramento dei problemi del settore e delle stesse relazioni tra dirigenza dell'Azienda Sieco ed operatori. Perseguono, verosimilmente, altri scopi, coloro che hanno a cuore solo rivincite politiche ed invidie personali, sottese ad una miscela di odio sociale, che non farà crescere mai la qualità di questa città, nonostante gli sforzi encomiabili messi in atto dagli amministratori comunali, nella fattispecie dall'assessore Mungo.

Al nostro caro amico Giampaolo, nell'esprimere tutta la nostra vicinanza,  diciamo solo di superare prima possibile la comprensibile amarezza e di riprendere la sua azione con lo spirito battagliero e pragmatico che lo contraddistingue. Noi ti saremo a fianco in qualunque sede, soprattutto se l'azione della magistratura riuscirà ad accertare la eventuale sussistenza  di mandanti o ispiratori di azioni  criminose, esclusivamente finalizzate ad arrestare il cambiamento,  impresso dalla nuova giunta del Sindaco Abramo”.

Il gruppo consiliare Catanzaro da Vivere esprime solidarietà e vicinanza all'assessore 'nella certezza che possa riprendere al più presto il suo impegno amministrativo con lo spirito che lo ha sempre contraddistinto. Si è trattato di un brutto episodio, su cui le forze dell’ordine sono chiamate a fare piena luce, che non distoglierà Giampaolo dal mandato assunto con tenacia e coraggio per l’interesse della città”. 

“L’aggressione subita dall’assessore all’Ambiente del comune di Catanzaro, Giampaolo Mungo va assolutamente condannata ed il suo impegno sostenuto con forza”.

Il consigliere regionale Domenico Tallini dichiara: “Voglio rivolgere la mia solidarietà e vicinanza all’assessore Giampaolo Mungo per la vile aggressione di cui è stato vittima e sulla cui dinamica, sono sicuro, le Forze dell’ordine faranno presto chiarezza. Ritengo sia importante, infatti, evidenziare che l’episodio assume una particolare gravità dal momento che l’atto di violenza è avvenuto a margine di una riunione a cui l’assessore aveva preso parte nell’esercizio delle proprie funzioni. Mi auguro che quanto successo non rappresenti la coda di una campagna elettorale avvelenata e che ha colpito un amministratore impegnato in un incontro istituzionale attinente alla sua delega. Auguro a Mungo di poter al più presto rimettersi al lavoro con l’abituale tenacia che l’ha sempre contraddistinto al servizio della cosa pubblica”. 

“Atti come questi sono deprecabili e vanno decisamente censurati- E’ quanto dichiarano i portavoce regionale e provinciale di Fratelli d’Italia, Ernesto Rapani e Rosario Aversa dopo aver appreso del brutale attentato subìto dal rappresentante della giunta catanzarese, in quota al partito della Meloni. A Giampaolo Mungo – affermano Rapani e Aversa – giunga la solidarietà nostra personale e di tutto il partito. Invitiamo Mungo a non mollare, a proseguire sulla strada intrapresa perché, evidentemente, se queste sono le conseguenze, significa che il servizio verso la città e l’azione amministrativa intrapresa dall’assessore all’Ambiente vanno nella giusta direzione. Ci auguriamo che le indagini facciano il loro corso e l’aggressore sia riconosciuto ed assicurato alla giustizia perché azioni come queste tendono solo a intimorire nel mentre si agisce per il bene comune ed a minare la serenità della collettività. Il ripristino delle regole del vivere comune, soprattutto in un settore delicato qual è l’ambiente, devono essere alla base di una migliore qualità della vita. Invitiamo, pertanto, Giampaolo Mungo a non indietreggiare di un solo millimetro di fronte a queste barbarie, forte dei valori che lo accompagnano e lo accompagneranno nel suo impegno e servizio politico per la città di Catanzaro”.

"Esprimiamo sentimenti di solidarietà e vicinanza all'assessore all'Ambiente e allo Sport del Comune di Catanzaro, Giampaolo Mungo, vittima di un atto di aggressione che va condannato con fermezza". Lo affermano in una dichiarazione congiunta il presidente del Coni Calabria, Maurizio Condipodero, e il delegato provinciale Coni Catanzaro, Giampaolo Latella, che proseguono: "Rivolgiamo un augurio di pronta ripresa all'assessore, nella certezza che questa brutta vicenda non scalfirà l'impegno che egli sta profondendo in settori nevralgici dell'amministrazione del capoluogo. L'intero mondo dello sport è solidale con Mungo, con la sua famiglia e con l'amministrazione guidata dal sindaco Sergio Abramo".

L’associazione “Universo Minori”, con la presidente dottoressa Rita Tulelli, esprime tutta la sua solidarietà all’assessore del Comune di Catanzaro Giampaolo Mungo. Riteniamo che qualunque sia il motivo del contendere non bisogna mai trascendere ed arrivare alla violenza di qualunque forma. Tutto si può risolvere attraverso un dialogo equilibrato, civile e soprattutto nel rispetto dell'interlocutore. Giungano da parte del sodalizio i migliori auguri di una pronta guarigione all’assessore Mungo.



CatanzaroInforma.it
ULTIMISSIME
Un imprenditore in Giunta Comunale?
Venerdì 17 Novembre 2017