Sabato, 18 novembre 2017 ore 01:51  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
ARTE E CULTURA

Giovedì prossimo al via il Materia Independent Design Festival

Seconda edizione dell’appuntamento dedicato alla progettazione artigianale e di qualità

Gioved-prossimo-al-via-il-Materia-Independent-Design-Festival
Lunedì 11 Settembre 2017 - 19:21

Materia Independent Design Festival, già Catanzaro Design Week, aprirà i battenti giovedì pomeriggio alle ore 17.30 per offrire alla città e all’intera regione - fino a domenica - la seconda edizione dell’appuntamento dedicato alla progettazione artigianale e di qualità, a cui si stanno interessando parecchi media nazionali e internazionali che hanno riconosciuto e stimato l’alto valore della manifestazione. Una kermesse in cui viene esaltato un “fare produttivo e ideativo” per dirla con uno dei due organizzatori, l’architetto Giuseppe Anania che insieme al collega Domenico Garofalo ha portato nel capoluogo uno degli avvenimenti più attesi per la sua originalità. Un appuntamento in cui si coniuga tutto: design, arte, artigianato, enogastronomia,  musica e divertimento (anche per i bambini per cui è stata pensata l’area Kids), con ospiti di altissimo livello. Ed ancora esposizioni, workshop, conferenze, aperitalk in cui saranno assoluti protagonisti gli artisti e i grandi professionisti ospiti del Midf: da Rotella ad Aricò e da Sirelli ad Abbruzzino. Ma l’accento verrà posto anche sui luoghi che faranno da location alla kermesse. Su tutti il complesso monumentale del San Giovanni con anche le Gallerie sottostanti e la vicina Ex Stac. Si tratta di un evento di assoluto richiamo, insomma, presentato stamani agli organi di informazione nello stesso San Giovanni - nell’ambito di un incontro moderato dal giornalista Danilo Colacino - alla presenza, fra gli altri, del presidente del consiglio comunale Marco Polimeni, del vicesindaco Ivan Cardamone, dell’assessore al Turismo Alessandra Lobello e del capo ufficio Stampa di Palazzo De Nobili Sergio Dragone oltreché, come ovvio, di Anania e Garofalo. La larga rappresentanza di Giunta e Consiglio comunale testimonia il fatto che l’ente ha sposato a pieno il progetto, sin dall’anno scorso. Ad aprire il giro degli interventi Lobello: “Abbiamo il piacere di partecipare a una manifestazione che nel 2016 è andata al di sopra delle aspettative, un avvenimento che esalterà l’immagine del centro storico per ben quattro giorni assumendo molto rilievo anche sotto il profilo turistico”. Anania, dal canto suo, ha messo in risalto i ben 25 designer impegnati nell’esposizione che avranno come quartier generale il Complesso monumentale. Tanti pure gli ospiti di alto livello, come premesso. “La mission principale – ha spiegato inoltre – sarà di coniugare tradizione e innovazione”. Cardamone invece ha puntato su una frase: “Se è vero che la bellezza salverà il mondo, salverà pure la nostra amata Catanzaro. Presto dovremo vedere la città con occhi diversi. E se me lo consentite è anche merito nostro, ovvero di quest’Amministrazione, perché credo che ci meritiamo un pizzico di autoreferenzialità”. Il presidente Polimeni ha parlato di ottimismo e coraggio di Anania e Garofalo, due giovani architetti che hanno scommesso su loro stessi e su un’idea ardita ma brillante. “Un programma che gli ha permesso di finire su Panorama e Living del Corsera”, ha detto sempre Polimeni aggiungendo: “Tutto ciò si è sviluppato anche grazie a una schiera di collaboratori under 30 e 40 che ha lavorato in maniera ottima. Adesso, dunque, non ci resta che goderci l’evento”. A chiudere Garofalo: “Uno dei nostri obiettivi è il radicamento nel territorio, corroborato da numeri confortanti. Da tempo lavoriamo a tale format che prevede un focus su artigianato evoluto e design. Una formula vincente, almeno a giudicare dai grandi riscontri ottenuti fin qui. Certo, ancora c’è molto da fare e soprattutto bisognerà verificare i risultati che otterremo nell’ormai imminente finesettimana. Un weekend – ha proseguito – in cui ci sarà un’altra parola chiave a connotare il Midf: contaminazione. Avremo infatti anche dieci vetrine di altrettanti negozi del centro storico con un allestimento particolare”.

 



ULTIMISSIME
Un imprenditore in Giunta Comunale?
Venerdì 17 Novembre 2017