guglielmo
Lunedi, 20 novembre 2017 ore 18:31  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

Scrive la nipote del turista tedesco disperso a Cropani: 'Grazie, brava gente'

Ringrazia i cittadini e le forze dell'ordine. "Tutti ci sono stati molto vicini"

Scrive-la-nipote-del-turista-tedesco-disperso-a-Cropani-Grazie-brava-gente
Mercoledì 13 Settembre 2017 - 11:19

Riceviamo e pubblichiamo. 

"Sono Viola Sussenbach, nipote di Dieter Krippner il turista tedesco che si era perso in Comune di Cropani nella giornata del 9 settembre, episodio che si è risolto positivamente grazie alla pronta collaborazione di autorità e popolazione, che sono riusciti ad evitare che una vacanza si trasformasse in tragedia, adesso mio zio sta recuperando dopo le cure presso l’Ospedale Pugliese di Catanzaro, per delle ferite procuratosi durante il suo girovagare.

Volevo ringraziare personalmente ed a nome di mio zio l’Arma dei Carabinieri ed i Vigili del Fuoco che per tutta la notte ed in condizioni climatiche avverse si sono prodigati pienamente nelle ricerche.

Un ringraziamento forte va anche alla popolazione che immediatamente ha risposto all’allarme lanciato sui social e via stampa, fornendo le indicazioni per un veloce ritrovamento.

Sarebbero decine le persone da ringraziare una per una, ma in particolare voglio menzionare il Tenente Anna Rosa D’Antuono comandante della Compagnia dei Carabinieri di Sellia Marina, tra le prime a raccogliere la denuncia e ad impegnarsi in prima persona nelle ricerche per tutta la notte.

Un supporto speciale ci è stato dato dai primi momenti fino alla fine anche dal titolare Serafino Colosimo, dalla sua famiglia e dal personale dell’agriturismo Torre del Golfo, che ci sono stati sempre vicini e hanno fatto da tramite tra noi ed i soccorritori.

Come cittadina tedesca sono felice di poter confermare ciò che per molti è solo uno stereotipo, ma ho constatato personalmente che oltre alla professionalità gli italiani mettono sempre il cuore in ciò che fanno, capaci di lavorare con un sorriso anche in situazioni difficili".

Viola Sussenbach



CatanzaroInforma.it
ULTIMISSIME
Biblioteca Zinzi: 'Noi non siamo fermi'
Lunedì 20 Novembre 2017