sagra patata
Domenica, 22 ottobre 2017 ore 12:02  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

I privati dimostrano di credere nella rinascita del centro storico Istituzioni ci credono ancora?

Attività commerciali e culturali hanno già aperto o stanno per aprire. Ma manca ancora una programmazione organica e ragionata

I-privati-dimostrano-di-credere-nella-rinascita-del-centro-storico-Istituzioni-ci-credono-ancora
Lunedì 25 Settembre 2017 - 17:25

Di Giulia Zampina

C’è una scommessa in ballo in questa città. Quella del centro storico. Una scommessa che qualcuno sta giocando a prescindere dai tentennamenti amministrativi e della politica. Una scommessa in cui ognuno sta giocando ciò che può. Sul tavolo verde, per usare una metafora, hanno iniziato a puntare gli irriducibili, quelli che nel centro storico hanno sempre creduto e non per uno sterile dualismo con gli altri quartieri che, non puntando sulla loro specificità stanno rischiando il serio pericolo di non governare il boom che è innegabilmente esploso ma che non è stato codificato e sistematizzato. Ma nel centro storico ci credono in tanti. Ci credono innanzitutto coloro che non mollano, che hanno mantenuto la peculiarità della loro offerta commerciale abbinandola all’originalità e quando possibile alla tipicità, coloro i quali aprono un secondo punto vendita della loro attività in una zona di Corso Mazzini oggettivamente sempre penalizzata dal punto di vista commerciale.

Giovani imprenditori Ci hanno creduto giovani imprenditori del food e veterani della ristorazione che hanno investito nel cuore della città. Ci ha creduto un gruppo di imprenditori e professionisti che ha rilevato il Supercinema e un’associazione di Teatro che si è sobbarcata oneri ed onori di riqualificare e riaprire il cineteatro Comunale. Poi c’è il gruppo di professionisti, che nella vita fanno altro, ma che con cura e dedizione animano le attività del museo del Rock. Sta dimostrando di crederci quel gruppo di giovani imprenditori che stanno lavorando ad un progetto di nuove aperture in Galleria Mancuso, un’attività food, probabilmente una di fitness, e di accessori preziosi. Dimostra di crederci chi decide di fare un passo come l’acquisto di una casa in centro, quasi in controtendenza con quanto accaduto negli ultimi anni. Ovviamente seduti al tavolo sono tutti privati. E le istituzioni ci credono in questa scommessa?

Influssi negativi Poi accade che, come succede attorno ad un tavolo da gioco, ci siano quelli che non rischiano, non puntano, stanno braccia conserte attorno al tavolo e guardano, giudicano, sperano di mandare influssi negativi a quel giocatore piuttosto che a quell’altro. Accade anche che chi si siede al tavolo non abbia una vera strategia di gioco e cerchi di insinuarsi in maniera più o meno sottile e non produttiva. E poi ci sono i bari. Coloro che vorrebbero massimizzare il loro investimento anche fuori dalle regole. Ma la scommessa per il centro storico è aperta. Aperta a prescindere da un senso di marcia che non cambia, a prescindere da un’isola pedonale che funziona a singhiozzo, a prescindere da una mancata programmazione che, probabilmente nella fretta di soddisfare subito alcuni appetiti, rende flop un’idea che potrebbe essere capitalizzata. La scommessa del centro storico è aperta. Ma per vincere bisogna puntare.



CatanzaroInforma.it
ULTIMISSIME
Picchia il figlio in strada, arrestata
Domenica 22 Ottobre 2017