guglielmo
Mercoledi, 22 novembre 2017 ore 21:25  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

Affidamento piscina, l'opposizione ritiene inquietanti alcune posizioni ed ipotesi

Nota dei  consiglieri comunali Sergio Costanzo, Fabio Celia, Cristina Rotundo, Eugenio Riccio, Libero Notarangelo,

Affidamento-piscina-l-opposizione-ritiene-inquietanti-alcune-posizioni-ed-ipotesi
Martedì 24 Ottobre 2017 - 8:48

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri comunali Sergio Costanzo, Fabio Celia,Cristina Rotundo, Eugenio Riccio, Libero Notarangelo, sulla piscina.

Cerchiamo di mettere un pò d'ordine in tutto ciò che è successo questo fine settimana in cui pare che più di qualcuno, sulla questione piscina, abbia perso la bussola. Tale dott. Gallo scrive che non conosce i consiglieri comunali Riccio e Costanzo. I consiglieri in questione se ne faranno una ragione, però, considerato che sempre il dottor Gallo millanta titoli accademici ed esperienzali e chiede conto di quelli degli altri, probabilmente, durante i suoi studi ha saltato proprio il capitolo relativo alla funzione del consiglio comunale che, in sintesi, riportiamo "Le competenze del consiglio variano secondo gli ordinamenti: si va da funzioni essenzialmente normative, di approvazione del bilancio comunale e di controllo politico sugli organi esecutivi".  Quindi il consiglio comunale ha competenze di controllo sugli organi esecutivi. Assodato questo passiamo alla seconda questione, sempre durante i suoi studi, o le sue tante esperienze, il dottor Gallo, deve aver saltato anche un secondo capitolo, quello dedicato al diritto di cronaca dei giornalisti che consiste nel diritto a pubblicare tutto ciò che è collegato a fatti e avvenimenti di interesse pubblico o che accadono in pubblico.

E sapere come verrà gestito un bene pubblico è interesse di tutta la collettività.

Ora veniamo alla parte più interessante. La minaccia, che è ai limiti dell’intimidazione, di presentare un esposto in procura per svelare trame occulte (forse il dottor Gallo ha letto libri fantasy scambiandoli per testi accademici e da qui la grande confusione che ha in testa). Siamo disposti a dare un appuntamento al dottor Gallo davanti gli uffici della Procura dove ognuno arriverà con il proprio incartamento (sempre che qualcosa non sia già in possesso dei magistrati, chi lo sa) che farà protocollare in attesa di sapere, dai magistrati ovviamente, quale notizia di reato sia ascrivibile a consiglieri comunali che esercitano il loro mandato o a giornalisti che svolgono il loro lavoro, tutto entro le norme previste dalla Costituzione italiana.

Archiviata la pratica dottor Gallo, andiamo all’ipotesi che la piscina venga di nuovo affidata alla Catanzaro Servizi. Abbiamo un tale rispetto dei lavoratori di quella partecipata che ci sembra davvero inaudito trattarla come se fosse il bancomat dell’amministrazione, ci si passi il paragone. Detto ciò. Chiediamo a questo punto quale è la strategia politica del settore di riferimento della piscina di Pontepiccolo, il settore patrimonio, rispetto alla gestione di un impianto che da fiore all’occhiello della città, è diventato un arbusto rinsecchito. Chiediamo al sindaco e al suo assessore al patrimonio se non ci siano evidenti carenze amministrative nella gestione di un settore delicatissimo (ricordiamo la vicenda dell’assegnazione dei lavori per Ente Fiera che si è dovuta risolvere in tribunale), chiediamo sull’impianto sportivo Vinicio Caliò e su tutti gli altri impianti sportivi quale siano i programmi. E poi, visto che stiamo per entrare nel periodo di Halloween, chiediamo, sempre al sindaco e all’assessore di riferimento nella gestione del patrimonio comunale, se per caso , più che manovre occulte, non esistano assessori fantasma che nottetempo si aggirano dentro Palazzo de Nobili ad aggiustare carte, così da non comparire mai ma al punto da deviare i destini della corretta amministrazione.

 

 



CatanzaroInforma.it
ULTIMISSIME