Lunedi, 18 dicembre 2017 ore 07:51  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
ARTE E CULTURA

I libri di Emilia Zinzi sarebbero pronti al trasferimento a Cosenza

Il post dello studioso Francesco Cuteri sul suo profilo Facebook: 'una vergogna grande"

I-libri-di-Emilia-Zinzi-sarebbero-pronti-al-trasferimento-a-Cosenza
Sabato 18 Novembre 2017 - 0:14

Il libri di Emilia Zinzi impacchettati e pronti per essere trasferiti all’Unical di Cosenza? La preoccupazione per questo ulteriore sgarbo alla memoria della grande intellettuale catanzarese era già stata espressa nei giorni scorsi in una nota del Comitato Pro Emilia Zinzi che aveva segnalato come un po’ di tempo circoli una voce in tal senso. Lo stesso sentimento di delusione è stato è espresso questa sera su Facebook dall’archeologo Francesco Cuteri che sempre oggi in una dichiarazione resa a Catanzaroinforma e riportata in questo articolo ha sottolineato la necessità che la figura della grande intellettuale sia adeguatamente valorizzata. “Ho appreso stasera – scrive in un post pubblico - che i libri di Emilia Zinzi, già impacchettati, sono pronti a partire per Cosenza, destinazione Università (se ho ben capito). Non era certo questo il desiderio di Emilia, ma mi sembra di capire che si tratta dell'unica alternativa al tenerli chiusi nella residenza del Bambinello Gesù, tra gli scaffali di Villa Matilde.  Del resto Emilia Zinzi è morta a settembre del 2004 e siamo oggi a novembre del 2017. Tredici anni non sono dunque bastati alla sua città e ai suoi amministratori per proporre una soluzione diversa, per far sì che i suoi libri rimanessero a Catanzaro, come Ella desiderava. È, questa, una vergogna grande; una macchia di sporco, talmente putrida, che nessuno sgrassatore riuscirà mai a cancellare dalla storia della città”. Ma si sa, a Catanzaro Emilia Zinzi non è mai stata amata e riconosciuta e più il suo ricordo può essere svilito, sbiadito, meglio è. Meglio, dunque, far sparire anche i suoi libri lasciando che la grande luce di questa piccola, meravigliosa stella brilli altrove.



ULTIMISSIME