Mercoledi, 17 gennaio 2018 ore 14:06  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
SANITA' E SALUTE

'Dal Policlinico una dimostrazione di professionalità e umanità'

La lettera di un lettore

Dal-Policlinico-una-dimostrazione-di-professionalit-e-umanit
Lunedì 04 Dicembre 2017 - 17:7

Riceviamo e pubblichiamo

Nel rispetto di chi quotidianamente lavora con professionalità e umanità, vogliamo raccontare la nostra testimonianza e ringraziare pubblicamente le persone che abbiamo incontrato in questo duro percorso di vita!

Questa è la storia di mio Padre, di un destino che non poteva essere diverso da ciò che è stato e di un intervento sanitario che però ha fatto la differenza.

La diagnosi è di adenocarcinoma del pancreas, manifestatosi con sintomi importanti solo in fase di disseminazione metastatica: urge una prima visita oncologica.

È il 1° Agosto e ci rivolgiamo all'Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio, ma ci è stato risposto che a causa delle carenze di personale legate alle ferie estive, le visite sarebbero state sospese durante il mese di agosto. 

Ma la morte non va in vacanza e purtroppo, proprio il primo settembre, la battaglia contro questo male subdolo ha il suo tragico epilogo; al dolore per la nostra grande perdita si associano l’impotenza e l’amarezza di essersi sentiti un numero in un contesto sanitario come questo, che ha negato il diritto ad un malato oncologico terminale di ricevere assistenza ai suoi bisogni e che lascia come unica alternativa possibile il tentativo di ottenere una risposta concreta esclusivamente attraverso Pronto Soccorso; quest’ultimo, in questo periodo più sovraffollato che mai e che conta numerosi pazienti “stazionati” per giorni in aree destinate alle urgenze, nei famosi “posti barella” poiché il numero dei posti letto a disposizione viene ridimensionato, sempre a causa delle ferie.

Impossibile riuscire a garantire il diritto alla salute e l’erogazione di prestazioni sanitarie tempestive!

Per fortuna, prima della fatidica data, in questo panorama degradato e degradante arriva come un Dono la notizia della possibilità di ricovero presso il Policlinico Universitario Mater Domini di Catanzaro, dopo settimane di complicazioni, di lotta contro il tempo e di assistenza medica ricevuta esclusivamente da chi fa del proprio lavoro una vocazione anche oltre le mura ospedaliere, a prescindere dalla struttura in cui opera. E per questo il nostro ringraziamento va appunto a Dottori e infermieri che si sono prodigati a livello personale.

Grazie inoltre a tutti i Dottori, gli Infermieri e gli Operatori del reparto di Oncologia del Policlinico Universitario: un reparto di “Angeli” per la loro professionalità, ma soprattutto per l’umanità che conforta e rassicura gli ammalati e le famiglie che li accompagnano.

Grazie di esservi preso cura di mio Padre e di noi aiutandoci, consolandoci e sostenendoci.

Grazie per i sorrisi, per la delicatezza e la dolcezza con la quale avete cercato di rendere meno dura la verità ma soprattutto per aver alleviato il Suo dolore offrendogli un ottima assistenza sanitaria fino alla fine!

La vera forza siete tutti Voi!!! Se solo il Sistema Sanitario e gli enti preposti vi mettessero nelle condizioni di poter lavorare meglio attivando le strutture necessarie, molta gente avrebbe la possibilità e il sacrosanto diritto di potersi curare con dignità e senza dover per forza affrontare viaggi disperati.

Grazie di cuore

Famiglia Nisticò 



ULTIMISSIME
Mater Domini, vento sradica albero
Mercoledì 17 Gennaio 2018
Frana sulla SS106, traffico rallentato
Mercoledì 17 Gennaio 2018
Consiglio Comunale/4, seduta fiume
Martedì 16 Gennaio 2018