CIPRIA skin
Venerdi, 15 dicembre 2017 ore 13:10  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

Un evento per ricordare Antonio Molinaro

L'8 dicembre a Serrastretta

Un-evento-per-ricordare-Antonio-Molinaro
Mercoledì 06 Dicembre 2017 - 17:26

E’ stato consigliere provinciale e sindaco di Serrastretta, ma soprattutto è stato un educatore, un uomo di cultura, un amante della propria terra. Il Rotary Club del Reventino in collaborazione con l’Ordine degli ingegneri della Provincia di Catanzaro ricorderanno Antonio Molinaro, che oltre a rivestire importanti ruolo istituzionali è stato insegnante per oltre un trentennio all’Istituto tecnico industriale “Ercolino Scalfaro” e primo ingegnere elettronico ad essere iscritto all’Ordine di Catanzaro, che allora comprendeva anche Vibo Valentia e Crotone. E’ stata, infatti, organizzata una giornata in sua memoria in occasione del decimo anniversario della scomparsa. Nel corso del  Memorial Antonio Molinaro – previsto per venerdì 8 dicembre 2017 alle ore 18.00 – la famiglia lo ricorderà con è una Santa Messa celebrata nella chiesa “Beata Maria Vergine del Soccorso” di Serrastretta, a seguire si terrà un concerto con la partecipazione del coro polifonico “Serrastretta Joyful Chorus, duo chitarristico “Nicola Iannello e Roberto Molinaro” e del pianista “Giuseppe Gallo”.

Nato a Serrastretta il 15 gennaio 1944, dopo il diploma presso l’Istituto Tecnico Industriale “E. Scalfaro” di Catanzaro, Molinaro ha conseguito nel 1971 la Laurea in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Bologna. Sempre nell’anno 1971 ottiene a Bologna l’Abilitazione alla libera professione di Ingegnere e dal 1972 l’Iscrizione all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catanzaro, risultando il primo Ingegnere Elettronico iscritto nell’Ordine di Catanzaro, che allora comprendeva anche gli ambiti di Vibo Valentia e Crotone. Abilitato all’insegnamento nelle discipline “Elettrotecnica”, “Impianti elettrici e costruzioni elettromeccaniche”, “Elettronica”, è stato uno degli insegnanti storici dell’Istituto Tecnico Industriale “E. Scalfaro” di Catanzaro, dove riceve il primo incarico nel 1972 e, per circa un trentennio, fino al collocamento in pensione, è docente di Elettronica, cattedra che con lui, per la prima volta, viene ricoperta da un laureato con specializzazione nella materia. Da allora esercita contemporaneamente, senza soluzione di continuità, l’attiva di docente e di ingegnere libero professionista, con studio tecnico in Catanzaro, maturando una grande esperienza nella progettazione di opere civili e industriali, per committenza pubblica e privata.

Domiciliato a Catanzaro, per scelta mantiene la residenza anagrafica a Serrastretta, suo paese natio, dove ritorna, per amore verso la famiglia e per la sua terra, dopo una breve esperienza lavorativa post laurea, a Milano, rinunciando ad un contratto di progettista di apparecchiature elettroniche per la medicina, presso una importante multinazionale del settore. L’ambiente bolognese del periodo universitario lo avvicina alle idee della sinistra, nell’ambito della quale inizia il suo impegno politico che lo porta, seppur su fronti ideologici diversi, a proseguire l’esperienza del padre Felice che è assessore comunale di Serrastretta per tre legislature, dal 1963 al 1978.

È proprio in quell’anno che si candida, per la prima volta, al Consiglio Comunale di Serrastretta, risultando eletto e ricoprendo il ruolo di consigliere comunale d’opposizione, per due mandati, fino al 1988, anno in cui la lista che capeggia vince le elezioni comunali e lui diventa sindaco di Serrastretta, incarico che riveste per due legislature, fino al 1997.

Sono molteplici i ruoli ricoperti nell’ambito di una trentennale esperienza politico-amministrativa che lo rende un riferimento in ambito provinciale e lo vede impegnato fino agli ultimi suoi giorni.

 



CatanzaroInforma.it
ULTIMISSIME