Venerdi, 15 dicembre 2017 ore 13:08  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
POLITICA

Celia: 'Stringere i tempi sulla vicenda Diga Melito'

Il consigliere comunale ringrazia il presidente del Consorzio di Bonifica Grazioso Manno per il lavoro continuo e certosino 

Celia-Stringere-i-tempi-sulla-vicenda-Diga-Melito
Mercoledì 06 Dicembre 2017 - 18:14

“E’ davvero da apprezzare il lavoro continuo e certosino, portato avanti anche con una testimonianza e iniziative coraggiose, che sta svolgendo il Presidente del Consorzio di Bonifica Ionio catanzarese Grazioso Manno”. Questo il commento del consigliere Comunale di Catanzaro Fabio Celia del Gruppo Fare per Catanzaro .  Sia l’iniziativa incessante per il rifinanziamento e il completamento della Diga sul Fiume Melito che la recente assunzione di 38 operai stagionali per interventi sulla rete di colo del territorio, ma anche il posizionamento del Consorzio di Bonifica in chiave moderna con servizi all’avanguardia,  rappresentano il filo conduttore di una gestione ed impostazione moderna che fa propri i bisogni della collettività. Per la diga di Gimigliano sul fiume Melito. completandola  – afferma sottolinea Celia – si pensa e si costruisce il futuro; infatti, la realizzazione della Diga, consente di superare tutti i problemi di approvvigionamento idrico non solo della città di Catanzaro, primo fra tutti quello che riguarda l’alimentazione dell’impianto di potabilizzazione di Santa Dominica attraverso la condotta dell’Alli che come abbiamo sperimentato in questi giorni,  è soggetta a criticità evidenti. Avere nel medio termine la possibilità di derivare per gli usi idropotabili,  irrigui ed idroelettrici una cospicua parte dei deflussi  - continua Celia – dalla diga Melito, consentirà l’alimentazione della città capoluogo tramite una condotta a caduta che elimina i sollevamenti necessari ad alimentare i serbatoi della rete idrica urbana. Anche per questo, occorre continuare a sostenere il rifinanziamento che deve trovare spazio nella “Legge di Bilancio” in corso di approvazione alla Camera dei Deputati. Occorre – conclude il Consigliere Comunale – stringere i tempi e senza se e senza ma, tutti coloro che hanno responsabilità istituzionali, locali e nazionali,  con determinazione si impegnino a fare in modo che questa opera infrastrutturale, peraltro segnalata come strategica dal Presidente Mario Oliverio, e che trova piena legittimazione tecnica poiché il Consorzio è titolare della concessione di derivazione e che l’opera, la diga Melito appunto, è nella “Banca Dati delle Pubbliche Amministrazioni - BDAP” sia inserita tra le opere primarie da rifinanziare”.    



ULTIMISSIME