Lunedi, 22 gennaio 2018 ore 15:03  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
ARTE E CULTURA

Nasce la rivista 'Storie di Calabria': sarà presentata domani

116 pagine, tratta storia, cultura, arte, cinema, teatro, letteratura, numismatica, filatelia e collezionismo. La centralità culturale di Catanzaro già dai primi del XIX secolo  

Nasce-la-rivista-Storie-di-Calabria-sar-presentata-domani
Domenica 17 Dicembre 2017 - 14:45

Storie di Calabria: è questo il nome della nuova rivista edita e fondata da Titani Editori, insieme all'Associazione calabrese di filatelia e collezionismo vario. A dirigerla il giornalista catanzarese Riccardo Colao. La rivista ha formato 21x29,7, ben 116 pagine, tratta storia, cultura, arte, cinema, teatro, letteratura, numismatica, filatelia e collezionismo riferibili alla regione ed in particolare ai ricordi catanzaresi. L'apporto dell'associazione è sicuramente importante poiché intende promuovere il collezionismo non in quanto fine a se stesso ma perché supporta la testimonianza visiva e documentata di episodi, fatti che altrimenti sarebbero destinati all'oblio. Un trimestrale che vede la luce, per la prima volta, nel capoluogo bruzio per rinverdire la tradizione ormai quasi sopita, dopo l'epilogo di altre iniziative purtroppo scomparse, nel settore dell'in-formazione.

Il progetto editoriale di Storie di Calabria prevede che Catanzaro non venga considerata solo quale "urbe" al centro geografico del territorio ma sopratutto nella centralità della cultura italiana e meridionale. La proiezione viene ribadita per rinsaldare e rinvigorire quel clima di espressività e di ricerca che era sempre stata una prerogativa della Catanzaro erudita. Sin dai primi anni del XIX secolo, infatti, sui "Tre colli", si sviluppò una forte componente di studiosi e di ricercatori, che ben presto elevarono la città al rango tale da primeggiare nei confronti delle consorelle. Era la Catanzaro, prim'ancora dei Campanella, dei Galluppi, dei Settembrini, e poi quella dei Patari, dei Milelli, dei Butera, dei Casalinuovo, e di tantissimi altri letterati e poeti che ne fecero storicamente un "faro luminoso" nella notte del tempo ormai trascorso.

Era la Catanzaro attraversata dalla "tramvia". L'imponente sagoma del mezzo, che percorrendo le vie cittadine, tra gli eleganti palazzi neoclassici e le cesellate fontane, accarezzava il passeggio dei signori distintamente vestiti, ma pure quello della gente comune arricchita da artisti e letterati che, una volta giunti in città, promuovevano discussioni, lanciavano iniziative e contribuivano fattivamente alla nascita di associazioni e club culturali. Era dunque un continuo fermento di idee e proposte che rendevano viva, partecipe e attiva l'intera cittadinanza. Ai giornalisti sarà consegnata copia del saggi

Storie di Calabria si presenta quindi nella sua semplice essenza al fine di promuovere e stimolare un nuovo rinascimento in tal contesto e in parallelo offrire chance, agli studiosi, ai ricercatori, ai curiosi collezionisti e a quanti avranno piacere di trattare di argomenti legati alle tradizioni storico, sociali, culturali, di una tribuna aperta per le loro pubblicazioni.

Nel primo numero Storie di Calabria ospita gli interventi di: Mario Amelio, Antonio Barbato, Silvestro Bressi, Gianni Bruni, Antonio Caroleo, Nando Castagna, Riccardo Colao, Paolo Colosimo, Gioacchino Concolino, Franco Del Buono, Angelo Di Lieto, Antonio Iannicelli, Mario Gallo, Antonio Garcea, Rocco Liberti, Daniela Rabia, Rino Rubino, Nicola Siciliani de Cumis, Vittorio Sorrenti, Pasquale Vetrò. La conferenza stampa di presentazione è prevista per il giorno 18 dicembre alle ore 18 a Palazzo Santa Chiara (De Nobili) presso la sala Concerti del Comune di Catanzaro alla presenza e col patrocinio dell'Assessore alla Cultura, nonché vicesindaco, Ivan Cardamone. Ai giornalisti sarà consegnata copia saggio. 



ULTIMISSIME
Acqua, disagi nella zona sud
Lunedì 22 Gennaio 2018