Martedi, 16 gennaio 2018 ore 12:45  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
SPORT

'Due risultati negativi che vanificano due mesi di lavoro'

Impietosa l'analisi del tecnico Dionigi dopo il ko interno con la Reggina. "Sconfitta figlia del secondo tempo di Caserta"

DECIDE UN GOL DI BIANCHIMANO

Due-risultati-negativi-che-vanificano-due-mesi-di-lavoro
Sabato 30 Dicembre 2017 - 20:4

“Una sconfitta figlia del secondo tempo di Caserta”. Davide Dionigi non cerca scuse nel dopo gara. “E’ stato un brutto primo tempo, anche perché abbiamo iniziato a giocare dopo il gol – commenta -. Abbiamo preso l’ennesimo gol su palla inattiva. Peccato perché abbiamo vanificato due mesi di lavoro con questi due ultimi risultati”.

“E’ stata una partita in cui non siamo riusciti a palleggiare tanto nel primo tempo - prosegue -. Maita, dall’inizio, ci avrebbe dato un po’ di palleggio in più ma meno sotto l’aspetto caratteriale. Quelli che davanti ci danno qualità non li abbiamo ancora, ecco perché la coperta è corta”. “Abbiamo preso gol su calcio d’angolo senza mai tirare in porta”. Ultima battuta sul mercato: “Dispiace per le ultime due gare, tuttavia va sistemata la squadra anche dal punto di vista delle motivazioni. Abbiamo cercato di sopperire alle lacune con la grinta, ora bisogna portare dentro gente da Catanzaro e che sappia giocare anche con certi ambienti”. Ben altri discorsi e umori sul fronte amaranto.

Agenore Maurizi individua l’artefice della crisi superara: “Questa vittoria è merito di Mimmo Praticò, che ha gestito questa situazione complessa nel migliore dei modi, grazie all’operato del dirigente sportivo. La Reggina credo che abbia sempre fatto buone gare, come del resto anche a Castellamare. Le ultime due sconfitte in casa sono arrivate senza aver mai tirato in porta. Va bene cosi abbiamo tenuto il campo bene come altre volte”. “I meriti miei? Un allenatore incide al 20% sulla vittoria della squadra – conclude -. Se uno non consce queste dinamiche non conosce il calcio. Oggi non lo so quale sia la mia percentuale, comunque è importante la mediazione del dirigente Praticò, che può vantare una grandissima carriera dirigenziale alle spalle”.

 



ULTIMISSIME