Martedi, 16 gennaio 2018 ore 18:22  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
SPORT

Catanzaro Calcio, Sepe e Cason i primi innesti di mercato

Trattative in dirittura d'arrivo. Kanis, Lukanovic e Anastasi in uscita 

Catanzaro-Calcio-Sepe-e-Cason-i-primi-innesti-di-mercato
Mercoledì 03 Gennaio 2018 - 20:15

 Archiviate per gran parte le feste natalizie e mandato giù a fatica il  boccone amaro del derby di capodanno contro la Reggina, per il  Catanzaro è arrivato il momento di tirare le somme e dare il via al  grande valzer del mercato. Sotto la lente d'ingrandimento del club, in  questa prima fase, sembrerebbero esserci i reparti d'attacco e difesa  per i quali potrebbe profilarsi una importante rivoluzione al rientro  della squadra dopo l'Epifania. Primi indiziati a fare i bagagli nella  linea offensiva sono ovviamente i giovani Kanis e Lukanovic,  apprezzati per l'impegno da Dionigi ma poco incisivi negli spezzoni  giocati da agosto ad oggi: per loro è praticamente certo un rientro  alla casa madre Novara con il conseguente trasferimento successivo in  altri club. La punta di Fiume pare aver mercato sia in serie B che in  LegaPro - oltre che in Croazia e in Germania - e non dovrebbe faticare  più di tanto per trovare collocazione; per Kanis sembrerebbe invece  ancora tutto da vedere con qualche sondaggio fatto dalla LegaPro nelle  scorse ore e qualche pista solo abbozzata dall'estero. Con le valigie  in mano sembrerebbe esserci anche Anastasi, partito come vice  Infantino e piano piano regredito alla posizione di terza o quarta  scelta dietro anche i compagni più giovani: per lui si sta cercando in  questa fase una soluzione soddisfacente - leggasi trasferimento in  prestito presso altri lidi - in virtù del poco spazio ottenuto sia con  Erra che con Dionigi e del contratto biennale firmato in estate.  Ipotesi vagliata ma al momento in rigoroso stand-by è quella di un suo  passaggio ad Andria, sponda Fidelis, con il relativo trasferimento di  Croce - vecchia conoscenza dei giallorossi nell'ultimo mercato  invernale e volto noto al diesse Doronzo che lo portò in Puglia dal  Teramo - nelle fila delle aquile. Più facile a dirsi che a farsi,  anche perché la punta di Foggia non sarebbe tra le prime scelte di  Dionigi. In entrata è concreta la pista che conduce a Pagani e nello  specifico al lucchese Cesaretti, legato ancora per due anni e mezzo  agli azzurrostellati ma già da settimane sul taccuino di Doronzo:  nelle prossime ore i contatti potrebbero intensificarsi con il decollo  definitivo dell'operazione. Le certezze per ora riguardano la difesa  con l'innesto - in via di perfezionamento per la durata ma  praticamente fatto nella sostanza - dell'uruguaiano Sepe dall'Akragas  e quello del giovane ventiduenne Cason  dall'Atalanta via Carrarese.  Fuori dai giochi invece Marchetti, alla ricerca già da tempo di una  nuova sistemazione mentre resta da valutare la posizione di Sirri, in  scadenza di contratto a giugno ma  desideroso di rinnovo. 

Gianfranco Giovene



ULTIMISSIME