Sabato, 17 febbraio 2018 ore 22:32  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
SPORT

Us, il recupero di Letizia ed Infantino fa sperare mister Dionigi

Contro la Juve Stabia serve molta determinazione

Us-il-recupero-di-Letizia-ed-Infantino-fa-sperare-mister-Dionigi
Sabato 20 Gennaio 2018 - 20:15

di Gianfranco Giovene

«Quella contro la Juve Stabia sarà una partita tosta, contro una squadra forte che fa del suo stadio un punto di forza. Ma noi la affronteremo con il giusto atteggiamento e soprattutto sfruttando al meglio il recupero a tempo pieno di calciatori come Letizia e Infantino che fino ad oggi non abbiamo avuto a completa disposizione». Alla vigilia della trasferta di Castellammare il tecnico giallorosso Davide Dionigi si dice soddisfatto del lavoro fatto durante la sosta: «Abbiamo lavorato bene e con tranquillità - prosegue Dionigi - sia dal punto di vista fisico che tattico. Dei nuovi acquisti domani avremo a disposizione il solo De Giorgi, poiché Sepe deve scontare un turno di squalifica, quindi la formazione sarà per grandi linee simile a quella vista in campo fino ad oggi. Recuperare una coppia di attacco come quella formata da Letizia e Infantino ci potrà però garantire maggiore concretezza nella finalizzazione della fase offensiva, un aspetto rispetto al quale fino ad oggi abbiamo registrato qualche carenza. Superate le difficoltà fisiche contiamo di avere la squadra al completo fino alla fine, e ciò farà davvero la differenza.  Anche l’utilizzo del modulo 3-5-2 - non è una novità dal punto di vista tattico, poiché lo abbiamo già utilizzato in altre partite, ma è una soluzione finalizzata a sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori che abbiamo a disposizione, e sui quali fino ad oggi non abbiamo potuto contare in pieno».

FORMAZIONE – A guidare l’assalto alle vespe saranno dunque di nuovo Infantino e Letizia. In difesa mancherà Sirri, lasciato a casa e mai come adesso lontano dalle aquile, al suo posto giocherà Sabato, riabilitato dopo l’esclusione dalla lista operata ad agosto e pronto al nuovo esordio al fianco di Gambaretti e Di Nunzio. Unico dubbio a centrocampo, dove Zanini potrebbe essere dirottato sulla sinistra per far posto al nuovo arrivato De Giorgi, oggi ufficializzato dal club fino al termine della stagione con opzione per la prossima e pronto a vestire la maglia numero 32 (allo squalificato Sepe, la 33);  se così non fosse l’ex Fidelis Andria partirebbe dalla panchina con l’inserimento, sull’out mancino, del giovane Nicoletti. Onescu, Maita e Marin completeranno il reparto centrale.       
NUMERI - L'ultima volta al "Menti" è finita in pareggio con le reti di Sarao e Prestia da una parte, Paponi e a tempo quasi scaduto Kanoute dall'altra. Nel conteggio generale dei precedenti in campionato sono le vespe a sorridere con cinque successi a due rispetto agli ospiti e un contorno di quattro pareggi. Il successo delle aquile manca a Castellammare dalla stagione 1991/92 quando con una rete di Santo Minisi i giallorossi riuscirono ad espugnare l'impianto gialloblù per 0-1; più recente l'ultima vittoria dei padroni di casa, raggiunta sul filo di lana nel torneo 2014/15 grazie ad un gol di Nicastro al novantaduesimo.

 

JUVE STABIA (4-3-3) : Branduani; Nava, Morero, Bachini, Crialese; Mastalli, Viola, Matute; Lisi, Paponi, Canotto. All. Caserta               

CATANZARO (3-5-2) : Nordi; Gambaretti, Di Nunzio, Sabato; De Giorgi, Onescu, Maita, Marin, Zanini; Letizia, Infantino. All. Dionigi.               


 



ULTIMISSIME