Sabato, 17 febbraio 2018 ore 22:29  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
SANITA' E SALUTE

Al dottor Colao il 'Vino delle Olimpiadi'

Per l'impegno costante nel campo sanitario

Al-dottor-Colao-il-Vino-delle-Olimpiadi
Giovedì 01 Febbraio 2018 - 14:13

 Al dottor Roberto Colao, creatore del Centro di Riabilitazione AquaSalus di Sellia Marina è stato offerto il vino Cirò, come nell'Antica Grecia ai vincitori delle Olimpiadi "perché - ecco la motivazione - governare un Centro di Eccellenza, in Calabria, è come arrivare primi ogni giorno ai Giochi Olimpici".   Anche intorno a questo concetto ha ruotato l'affollata cerimonia, organizzata alla presenza delle massime autorità,  per i 12 anni di attività del Centro AquaSalus che si prende cura dei pazienti al fine, professionale ed etico, di lenirne le sofferenze e puntare alla guarigione.  Festa corale quindi  per la ricorrenza del dodicesimo compleanno, ma tutto parte fin dal 1995 con l’apertura, a Sellia Marina, del primo Ambulatorio di Medicina specialistica. Con il passare degli anni e con il crescente numero di richieste di diversi tipi di trattamenti fisioterapici, da Catanzaro, Crotone, Lametino,  e intera fascia Jonica e Tirrenica,   nasce nel 2006 il Centro di Riabilitazione e di Medicina estensiva Aqua Salus con l’annesso servizio di idrochinesi terapia, con piscine terapeutiche attrezzate diretto dal Dottor Roberto Colao. Alla cerimonia pubblica, nello stesso Centro,  hanno partecipato naturalmente i dipendenti  della struttura, medici, fisioterapisti, pazienti, estimatori, professiniosti, Mons. Vincenzo Bertolone Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace, Il Direttore Generale dell’A.S.P. di Catanzaro Dottor Giuseppe Perri (a testimoniare fra l'altro la valenza dell'evento), il primo cittadino di Sellia Marina Francesco Mauro (lusingato di avere nel proprio territorio una struttura che richiama pazienti da tutta la Calabria e, d'estate, non solo), il parroco Don Giuseppe Cosentino, Don Francesco Cristofaro parroco e conduttore televisivo e radiofonico nonché scrittore. Altri presenti e relatori si sono trovati concordi  nel lodare l'attività e la dedizione del Dott. Colao che, in poche ma significative parole, ha sintetizzato il senso sociale  dell'iniziativa; don Cristofaro intervistato dalla conduttrice Simona Palaia ha raccontato la sua testimonianza di giovane sacerdote disabile, partendo dal suo ultimo libro: “Il mio sì al Signore. Testimonianze di vita sacerdotali”. Le conclusioni, nel Centro gremito di pubblico,  sono state tratte da Mons. Bertolone che si è soffermato, in particolare, sulla sofferenza,  sui problemi della sanità in Calabria e sulla "missione" degli operatori sanitari impegnati nella cura della persona umana. La lettura di alcuni stralci del libro sono stati affidati al commediografo e attore teatrale Mario Sei. Infine, il dono - non solo simbolico -  del Vino Cirò al Dott. Colao, "campione di impegno sociale perseverante", seppure in un sistema sanitario "malato" che - almeno in Calabria - per ora non lascia intravvedere segnali di guarigione.   



ULTIMISSIME