Sabato, 17 febbraio 2018 ore 22:35  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
SPORT

Catanzaro Calcio, ora serve aggiustare la mira

Obiettivo la sfida con la Sicula Leonzio. Oggi allenamento ranghi completi, mancava solo il mister. Anche con l'Akragas si giocherà alle 14,30

Catanzaro-Calcio-ora-serve-aggiustare-la-mira
Mercoledì 07 Febbraio 2018 - 21:15

Aggiustare la mira davanti - perché come ricordato da Dionigi dopo la  sfida di Lecce «non si può creare tanto e concretizzare così poco» - e  rendere più efficace la cerniera difensiva davanti a Nordi: su questi  aspetti il Catanzaro si è messo a lavorare subito dopo il kappao del  "Via del Mare" e domenica, contro la Sicula Leonzio, bisognerà  dimostrare di aver apportato i correttivi necessari. Con il tecnico  emiliano in panchina le aquile hanno fino ad oggi mostrato un gioco  aggressivo e a tutto campo ma dal punto di vista realizzativo non sono  riuscite ad andare oltre la media netta di un gol a partita: quindici  incontri, quindici reti, con solo tre occasioni – l’epica trasferta di  Trapani, l’ancor più epico derby contro il Cosenza e, per ultima,  proprio la partita di andata a novembre contro la Sicula Leonzio –  impreziosite da più di una marcatura nei novanta minuti. Logiche le  difficoltà attraversate per la mancanza prolungata di Infantino e  Letizia ma ora che la coppia è tornata in salute e che il reparto è  stato rivisto nella sua totalità, è lecito attendersi un cambio di  passo anche perché, dal punto di vista del gioco e della manovra, le  possibilità per pungere non sono apparse poche. Di contro, dietro si è  ballato un po’ e accelerare i meccanismi di inserimento di giocatori  importanti come Sepe e De Giorgi – oltre che la ripresa di ritmo di un  elemento ritrovato come Sabato – potranno dare una mano a migliorare  uno score che al momento conta diciassette rospi ingoiati. Contro la  Sicula non si potrà sbagliare, ecco perché la concentrazione sembra  più che mai alta su questi nodi. 

VERSO LA SICULA – Seduta di allenamento particolare quest’oggi per la  squadra, diretta sul campo dal secondo Ezio Forziati per la temporanea  assenza dalla città di mister Dionigi: gruppo a lavoro a pieni ranghi  con la tradizionale fase di riscaldamento atletico seguita da  esercitazioni tecniche con la palla. Domani doppia razione di lavoro  al Poligiovino, poi le ultime due sedute – quella del venerdì più la  rifinitura del sabato – per mettere a punto nei dettagli l’undici  anti-Sicula Leonzio. 

CALENDARIO - Ufficializzato il cambio d'orario per la prossima  trasferta in terra siciliana delle aquile: la gara contro l'Akragas -  in programma per domenica 18 febbraio, al "De Simone" di Siracusa - si  disputerà alle 14.30.

Gianfranco Giovene



ULTIMISSIME