Martedi, 25 luglio 2017 ore 08:37  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

Nuovo dg Amc, Costa: deve essere ingegnere meccanico

Il consigliere comunale: lo dice la legge

Nuovo-dg-Amc-Costa-deve-essere-ingegnere-meccanico
Martedì 10 Gennaio 2017 - 20:15

Testo della dichiarazione del consigliere del Pd, Lorenzo Costa

“La nomina del nuovo direttore generale  dell’Amc non può rappresentare  l’ennesimo atto clientelare dell’amministrazione Abramo.  Non voglio entrare in merito alla indicazione avanzata per la sostituzione del dott Luigi Siciliani, ma voglio sottolineare, ancora una volta, avendolo fatto  precedentemente anche in sede di consiglio comunale, come per  quella figura vada individuato, considerando la specificità dell’incarico, soprattutto per ciò che riguarda la Funicolare, un ingegnere meccanico. La mia non è una presa di posizione spinta da opposte considerazioni politiche, me ne guarderei bene sulla scorta dei qualificati curriculum presentati dagli aspiranti l’incarico,  ma si tratta di una considerazione dettata dal decreto 18 febbraio 2011 del Ministero delle infrastrutture  che impone  che  “ i direttori e i responsabili dell'esercizio e relativi sostituti e per gli assistenti tecnici preposti ai servizi di pubblico trasporto, effettuato mediante impianti funicolari aerei e terrestri, ascensori verticali ed inclinati, scale mobili, marciapiedi mobili, montascale, piattaforme elevatrici ed impianti assimilabili” deve essere in possesso di un diploma di laurea in ingegneria meccanica oppure con diploma di perito industriale ad indirizzo meccanico o elettrotecnico o elettronico e iscrizione al relativo ordine, nonché esperienza specifica nel settore. Può essere peraltro ammesso un titolo di studio diverso, purché  a indirizzo tecnico e ritenuto equipollente dalla D.G.T.P.L., sentito il Ministero competente nella materia. Quindi, nel ribadire il mio assoluto distacco da quella che potrebbe essere  inteso come uno specifico  interesse, chiedo che la valutazione sia fatta in conformità a quanto disposto dalla legge  senza essere presi da frenesie che ci porterebbero in errore e quindi a ricorsi che non farebbero altro che ritardare  la completa attuazione dell’organico dell’amministrazione dell’azienda”.



CatanzaroInforma.it
ULTIMISSIME