Giovedi, 17 agosto 2017 ore 03:43  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
ARTE E CULTURA

Un libro sulle armi della "Real fabrica di Mongiana"

E' stato presentato al Musmi. L'autore è Roberto Avati
Un-libro-sulle-armi-della-Real-fabrica-di-Mongiana
Sabato 24 Settembre 2011 - 14:20

Un volume dedicato alla fabbrica di armi di Mongiana. Il libro, dal titolo  "Le armi della Real Fabbrica di Mongiana", è stato presentato ieri pomeriggio nel corso di un incontro organizzato dall’associazione Calabria in Armi in collaborazione con la Provincia di Catanzaro ed allestito nella sala conferenze del Musmi, il Museo Storico Militare “Brigata Catanzaro”. Con il presidente dell’associazione Mario Saccà, anche l’autore del libro, l’ingegnere Roberto Avati.

«Questa mia pubblicazione – ha commentato Avati in apertura – intende fornire un contributo alla conoscenza della produzione della fabbrica d’armi dello stabilimento di Mongiana. Un lavoro che non avrebbe avuto la stessa importanza senza l’aiuto di uno studioso ed appassionato di armi napoletane e della storia calabrese che risponde al nome di Silvio Cimino».

Il volume, è il resoconto del paziente lavoro di ricerca sui documenti che costituiscono il fondo archivistico "Mongiana", conservato presso l'Archivio di Stato di Catanzaro e sulle armi. Tutti oggetti realizzati dagli armieri artigiani che prestarono la loro opera nella fabbrica ubicata tra i boschi delle Serre, custoditi in collezioni museali e private in Calabria e nel resto d’ Italia.

«Pur avendo chiarito molti aspetti della produzione ed a sfatare alcuni luoghi comuni sulla fabbrica, ritengo  che ci sia ancora molto da sapere su questa bella realtà calabrese. Ecco perché nella presentazione del libro ho  rivolto il mio invito ai tanti appassionati e studiosi, in possesso di armi di Mongiana, di contattarmi per integrare questo lavoro».

Il volume, oltre a raccontare la produzione e l’attività dello stabilimento, è ricco di immagini e documenti inediti che descrivono, minuziosamente, quelle che furono le sofisticate tecniche di produzione delle armi adottate nella Real Fabbrica ma anche notizie sui progettisti e sul personale.

Un impianto, quello della Real Fabbrica di Mongiana che, alla fine del ‘700,  fu un vero e proprio polo siderurgico, che adottava tecniche, per l’epoca, estremamente innovative, rifornendo di ferro mezza Europa. Fiore all’occhiello del complesso, era la Fabbrica d’Armi che, per circa due secoli, assicurò la produzione di fucili e cannoni per i francesi e, successivamente, anche per il Regno d’Italia.

Il volume, edito dalla Youcanprint, (93 pagine, 15 euro) è stato interamente prodotto e stampato a spese dell’autore. «Lo avevo proposto all’Amministrazione provinciale di Vibo Valentia – ha commentato con un pizzico di rammarico Roberto Avati – ma, a quanto pare, ci sono cose più importanti da sostenere che non un volume come quello realizzato su una delle più importanti realtà industriali e storiche del territorio». 

 Francesco Iuliano

 




ULTIMISSIME
Copanello 'vittima' dei rifiuti
Mercoledì 16 Agosto 2017