Giovedi, 26 aprile 2018 ore 03:43  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
RUBRICHE
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa

CatanzaroInforma.it: Gli stereotipi di genere : conoscerli per rispettare le differenze.Gli stereotipi di genere : conoscerli per rispettare le differenze.

Sono un insieme di credenze pervasive e resistenti che prendono l’avvio dall’idea che l’uomo e la donna possiedano diversi insiemi di caratteristiche, al di là del patrimonio biologico (Burr Vivien, 1998).

Tuttavia la visione rigida di tali specifiche non permette di valorizzare le differenze tra i generi rendendole, al contrario , un limite e non consentendo una crescita efficace dell’idea uomo- donna all’interno della società.

E’ bene definire che uomini e donne sono diversi da un punto di vista fisiologico:

morfologicamente: il corpo dell’uomo ha dimensioni maggiori di quello della donna
a livello ormonale: la concentrazione degli ormoni è diversa nei due sessi e questo comporta diverse tipologie di sviluppo cerebrale.
a livello cerebrale: le connessioni tra gli emisferi sono maggiori per le donne, il cervello femminile è più plasmabile. Gli uomini tendono ad utilizzare in modo separato gli emisferi, sono più bravi nel ragionamento logico e spaziale-visivo, le donne in quello intuitivo.
A livello sociale tutto questo si trasforma e determina l’attribuzione ai due generi di caratteristiche definite e “socialmente riconosciute” che l’uomo e la donna tendono a rispettare per non intercorrere in un giudizio negativo all’interno del contesto.

La rappresentazione di ciò che è maschile e ciò che è femminile, durante la nostra crescita, deriva dai messaggi culturali mandati dalla società e dalle figure di riferimento ( genitori, insegnanti, etc,)che rimandano immagini dei due sessi con ruoli spesso ben definiti.

I messaggi trasmessi non sono sempre consapevoli ma, a volte , anche innati perché a loro volta tramandati e interiorizzati da chi ci ha preceduto.

Si concretizzano pertanto nel processo di crescita, i “Permessi”, ossia messaggi che sostengono, incoraggiano, sviluppano la nostra personalità autentica e la libera espressione di ogni sua parte, e i “Divieti”, messaggi che inibiscono, bloccano la libera espressione di parti della nostra personalità non apprezzate dalle figure di riferimento che agiscono inviti a non essere o non fare una determinata cosa. Possono essere fortemente influenzati dal sesso di appartenenza.

L’effetto di tali messaggi determina l’organizzazione della nostra persona in due sfere.

Le parti di noi che ricevono il permesso di esprimersi costituiscono la nostra “Luce”, ciò che esprimiamo e facciamo vedere agli altri; le parti di noi che al contrario non trovano legittimità di espressione formano la nostra “Ombra”.

Esprimere tristezza e paura, mostrarsi vulnerabile saranno pertanto ciò che il genere maschile terrà nella parte in ombra per valorizzare e mostrare, al contrario, altre qualità come la determinazione, la forza e l’intraprendenza.

Il genere femminile prediligerà l’affermazione della bellezza, della sensibilità, dell’affetto piuttosto che esprimere sentimenti di rabbia, aggressività o totale autonomia.

Tale modo stereotipato di concepire l’espressione di noi stessi, comporta un condizionamento delle scelte della propria vita che, per le donne, potrebbe tradursi in scelte professionali indirizzate verso ruoli di cura e sostegno, difficoltà nel conciliare la vita lavorativa e la vita professionale (e pertanto un mancato equilibrio tra bisogni di autorealizzazione e di appartenenza/cura della famiglia), difficoltà a negoziare, chiedere per sé, dipendenza da modelli esterni di femminilità (vedi pubblicità), posizione passiva in caso di difficoltà (violenza, femminicidio ).

Negli uomini, al contrario, si riscontra il mancato o ridotto accesso alla sfera delle relazioni, della cura, del sostegno domestico e familiare, la difficoltà di rapporto con la compagna e i figli, ridotta intimità, scelte professionali e di studio “indirizzate” verso attività culturalmente maschili (p.e. ingegneria, economia, ecc.) a scapito di altre possibili strade e soprattutto una visione limitante del ruolo femminile.

La divisione in ruoli specifici che ne consegue, a livello sociale, comporta il non rispetto delle differenze e pertanto l’espressione di un giudizio nel momento in cui un uomo o una donna potrebbero decidere di agire seguendo ciò che sentono di essere o di volere. Giudizio che può arrivare a essere fortemente invalidante all’interno della società.

Tuttavia ciò che più spaventa è la reazione degli individui davanti alla diversità che, non accettandola, perché non conforme a ciò che si conosce e ci si aspetta, spesso agiscono in modo violento per sopprimerla e riportare così “l’ordine” delle cose, nell’errata convinzione che il diverso sia un male e non un altro modo di affrontare la medesima situazione.

Ancor più preoccupante è l’idea che un valore quale il rispetto sia concesso e meritato da chi agisce come “uomo” o come “donna” dimenticando che “Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi.”(Charles Evans Hughes).

Se sei vittima di violenza e/o stalking contatta il nostro centro al numero verde 800 757 657

Aiutaci nel nostro impegno sostenendo Mondo Rosa destinando il tuo 5 per mille (cod. fiscale da indicare nel mod. 730 o Unico 2015: 01575580798) al Centro Calabrese di Solidarietà

 

 

 

 

 



ALTRE RUBRICHE
Stefania Barbieri - Parodontite-la-malattia-che-fa-perdere-i-denti
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
Vanessa Sacco - Aores-way-Nellocchio-dellanticiclone
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
Avv. Patrizia Barbieri - Lomicidio-didentit-al-vaglio-del-Senato
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
Dr Raffaele Mauro - Mal-di-schiena-Pretendete-una-visita
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
Roberta Cricelli - Referendum-sul-referendum-saper-decidere-per-incidere
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
Monica Riccio - Hikikomori
da Eros/Psyche di Monica Riccio
Isa Mantelli da  Mondo Rosa - Dopo-il-21-Ottobre
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
Antonio Di Lieto - Buttatevi-nelle-mia-braccia
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
Associazione AKOS - La-Akos-a-sostegno-della-maternit-e-dellinfanzia
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
Massimo Iiritano - Una-giornata-particolare
da Contrappunti di Massimo Iiritano
Laura Iozzo - La-dimensione-del-femminile-Donna-e-Madre
da La materia grigia di Laura Iozzo
Dott. Francesco Talarico - Lavarsi-o-no-Questo-il-dilemma
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
Alessandro D’Elia   - Investire-in-borsa-Lanno-del-bitcoin-30112017
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
Annapaola Giglio - Ritenzione-Idricaalla-scoperta-dei-rimedi-naturali
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
Vito Granato - Men-di-pesce-per-4-persone
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato
RUBRICHE
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
da Eros/Psyche di Monica Riccio
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
da Contrappunti di Massimo Iiritano
da La materia grigia di Laura Iozzo
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato