Venerdi, 19 gennaio 2018 ore 04:15  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
RUBRICHE
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori

CatanzaroInforma.it: Inchiesta Sacal: ora tutti colpevoli e se le accuse si sgonfiassero?Inchiesta Sacal: ora tutti colpevoli e se le accuse si sgonfiassero?

Pregiato Sig. Direttore,
l'Operazione giudiziaria (ndr Sacal) in oggetto ripropone  la questione dibattutissima riguardante il conflitto tra le due ineludibili esigenze: il contrasto ai presunti reati e la salvaguardia della vita dei presunti innocenti.
Le persone menzionate sulla stampa e coinvolte dall'inchiesta a margine, da qualche ora si trovano esposti alle radiazioni micidiali di una notorietà mediatica negativa irredimibile, direi mostruosa, che sta producendo danni non risarcibili ad essi e alle loro sacre famiglie.
Invero tra gli indagati potrebbero esserci galantuomini e gentildonne totalmente innocenti, rei solo di lavorare per una importante azienda partecipata dalla p.a. che per definizione è spesso capace di attrarre appetiti illeciti, non solo economici, ma anche e soprattutto politici.
Sappiamo bene che le spese di rappresentanza di un Ente importante devono essere adeguate a quelle sostenute da altri Enti nazionali ed internazionali, per le missioni dei loro prestigiosi ed autorevoli managers omologhi.
A quale Procura verrebbe mai in mente di indagare sulle diarie che assistono il presidente Montezemolo durante le Sue missioni? (ne prendo uno a caso ma potrei citare migliaia di altri professionisti e managers di Enti Italiani)  
Il lettore più garantista, categoria alla quale appartengo, si sta chiedendo se e quando i giornalisti più attenti riserveranno qualche articolo al dubbio, al sospetto legittimo che anche in questo caso ci si possa malauguratamente trovare al cospetto di una di quelle odiose inchieste "bolla di sapone", che sembrano troppo tempestive, per non sembrare grimaldelli politici. 
Se fosse così, tale grimaldello sarebbe curiosamente strumentale ed ostile ad una fase delicatissima dell'azienda Sacal, Società mista che proprio in questa stagione è fulcro della mobilità aeroportuale dell'intera Regione Calabria.
L'accusa e la difesa degli indagati muovono già i primi passi, come lenti atti dovuti di una giustizia lumaca, e l'esperienza ormai consolidata (in casi da manuale come questo) ci consente la facile previsione di una imminente sentenza del Tribunale del riesame, che dichiara insussistenti i tre requisiti previsti per il mantenimento delle misure cautelari inflitte ad alcuni indagati, i quali potranno a breve emettere un primo respiro di sollievo, e collaborare attivamente - in stato di libertà - con i propri legali per far valere i propri diritti.
Sul fronte politico, invece, leggiamo oggi le dichiarazioni a pieno titolo fatte alla stampa, che invocano la immediata sostituzione del livello apicale dimissionato dalla magistratura inquirente.
Possiamo quindi sostenere che le Procure ancora una volta si riconfermano (loro malgrado), protagoniste assolute del rimescolamento degli equilibri politici sul proprio territorio di competenza.
Di contro è corretto anche sostenere che in presenza di gravi indizi di colpevolezza l'azione penale della magistratura è obbligatoria.
Sarebbe però gravissimo dovere registrare tra qualche tempo che anche nel caso dell'inchiesta Eumenidi, quelli che oggi sono stati definiti dal P.M. "gravissimi reati penali contro la p.a." dovessero invece un domani rivelarsi "modesti atti impropri, penalmente irrilevanti, sanabili con risibili ammende di carattere amministrativo".
Se così fosse, dovremmo purtroppo ammettere che per qualche carsico sistema ignobile, e a causa di un comune caso di mala giustizia, la mala politica avrebbe ottenuto un azzeramento dei vertici di una importantissima Società mista, per favorire un facile assalto alla diligenza.
Discorsi questi che ci porterebbero troppo lontano, e che rischiano di farmi essere facilmente frainteso...... 
Noi garantisti restiamo saldamente interessati solo ai destini dei malcapitati indagati, e non possiamo non rilevare che in una ordinanza di custodia cautelare basta l'impiego disinvolto e libero di qualche espressione e aggettivazione da parte del P.M., per convincere il G.I.P. di apporre una firma di conferma sulle ipotesi di reato ivi contestate.
E' celebre l'adagio buffo secondo il quale un magistrato inquirente Italiano sarebbe capace di scrivere ".....una storia torbida che vede il coinvolgimento di una minore, senza fissa dimora, vivere in un bosco, more uxorio, in compagnia promiscua di un una mezza dozzina di lavoratori irregolari e disabili civili, che versano in un contesto sociale degradato, lavorando in cantieri sotterranei non autorizzati....." per descrivere la favola di Biancaneve e i sette nani!.
Siano benedetti viceversa quei magistrati che studiano a fondo ogni virgola di quanto sottoposto alla loro attenzione.
Pregiato Sig. Direttore,
in nome dell'alto profilo sociale rivestito costituzionalmente dalla Stampa, quale primo presidio di lealtà e trasparenza, a guardia e vigilanza a servizio dei cittadini di tutte le attività che i poteri legislativo, politico e giudiziario pongono quotidianamente in essere, Le chiedo di bilanciare con l'informazione il peso sproporzionato delle accuse mosse agli indagati de quo.
Sarebbe magari interessante per i lettori conoscere più a fondo i meriti umani, professionali, e le alte capacità personali singolarmente espresse dagli indagati in oggetto, che hanno permesso loro di ricoprire incarichi di prestigio attraverso carriere specchiate e meritevoli.
Noi garantisti riteniamo che neutralizzare i gravi e dannosi effetti collaterali del "diritto di cronaca" significa avere il coraggio di esercitare giornalisticamente un corretto "dovere di cronaca", a salvaguardia e tutela dell'immagine e decoro di persone che dobbiamo considerare da subito innocenti fino a prova contraria.
Preg.Sig. Direttore,
Le piaccia graziosamente considerare questa mia, una viscerale esternazione di quanto avrei voluto che qualcuno avesse scritto a mio favore anni or sono, quando al posto delle persone e delle famiglie, oggi sotto i riflettori del circo mediatico dello scandalo di Lamezia, c'ero io con la mia famiglia.
A cosa serviva una assoluzione perché il fatto non sussiste pubblicata in un trafiletto di cronaca locale tra le ultime pagine, quando anni prima, al momento della mia "bolla di sapone giudiziaria" il nome dell'indagato aveva fatto per giorni il giro del mondo?
Vorrà pertanto disporre a Suo piacimento di questo mio messaggio nella bottiglia, che potrà infrangersi sugli scogli del disinteresse, oppure essere raccolta da mani caritatevoli, giudiziose, illuminate.
Con profonda anticipata gratitudine, La saluto cordialmente.               
 
 
       
Achille De Luca

 

 



ALTRE RUBRICHE
Assunta Panaia - Tamponamento-a-catena-chi-paga-i-danni
da AvvocatoInforma di Assunta Panaia
Stefania Barbieri - Parodontite-la-malattia-che-fa-perdere-i-denti
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
Vanessa Sacco - Aores-way-Nellocchio-dellanticiclone
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
Avv. Patrizia Barbieri - Lomicidio-didentit-al-vaglio-del-Senato
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
Dr Raffaele Mauro - Mal-di-schiena-Pretendete-una-visita
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
I nostri lettori - VIENTU-E-GIOVENTU-E-VINTANNI-E-MENU
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
Roberta Cricelli - Referendum-sul-referendum-saper-decidere-per-incidere
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
Monica Riccio - Sneet
da Eros/Psyche di Monica Riccio
Isa Mantelli da  Mondo Rosa - Dopo-il-21-Ottobre
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
Antonio Di Lieto - Seguitemi-con-semplicit
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
Danila Letizia - SCENA-VERTICALE-RITORNA-In-TEATRO-A-COSENZA
da L'Inedito di Danila Letizia
Associazione AKOS - La-Akos-a-sostegno-della-maternit-e-dellinfanzia
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
Massimo Iiritano - Una-citt-finalmente-inquieta
da Contrappunti di Massimo Iiritano
Dott. Francesco Talarico - Lavarsi-o-no-Questo-il-dilemma
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
Alessandro D’Elia   - Investire-in-borsa-Lanno-del-bitcoin-30112017
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
Annapaola Giglio - Ritenzione-Idricaalla-scoperta-dei-rimedi-naturali
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
Vito Granato - Men-di-pesce-per-4-persone
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato
RUBRICHE
da AvvocatoInforma di Assunta Panaia
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
da Eros/Psyche di Monica Riccio
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
da L'Inedito di Danila Letizia
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
da Contrappunti di Massimo Iiritano
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato