Mercoledi, 17 gennaio 2018 ore 22:54  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
RUBRICHE
da La materia grigia di Laura Iozzo

CatanzaroInforma.it: Somatizzazione: la voce del corpoSomatizzazione: la voce del corpo

Il Disturbo di Somatizzazione è l’espressione più grave dei Disturbi Somatoformi: è un disturbo diagnosticato prevalentemente nelle donne, ha un andamento clinico di tipo cronico, con ricorrenti ospedalizzazioni per osservazioni, visite mediche, test diagnostici. L’esordio è prima dei 30 anni, i sintomi in genere compaiono durante l’adolescenza e intorno ai 25 anni spesso è possibile fare una diagnosi completa del disturbo.

Il termine “somatizzazione”, dunque,  indica il processo che porta ad esprimere un disagio psicologico mediante la comparsa di sintomi fisici, in assenza di patologie organiche. I sintomi più comuni sono gastro-intestinali, specie nausea e vomito, difficoltà a deglutire, dolori agli arti, dispnea indipendente da sforzo, amnesie, disturbi mestruali. E’ comune la convinzione di essere stati malati per la maggior parte della propria vita.

E’ da specificare che i sintomi lamentati dal paziente (crampo, sensazione di gonfiore, di rigidità, nausea etc) non sono affatto immaginari, è solo che non corrispondono ad un problema che origina dalla zona a cui è riferito il sintomo (ad esempio intestino, stomaco, etc.), ma origina invece dal sistema nervoso. Secondo il DSM-IV per fare diagnosi di Disturbo di Somatizzazione Ë necessaria la presenza di almeno otto sintomi appartenenti rispettivamente: quattro al gruppo dei sintomi dolorosi, due al gruppo dei sintomi gastro-intestinali, uno al gruppo dei sintomi sessuali e uno al gruppo dei sintomi pseudo-neurologici.

Le persone con questo disturbo di solito sono state già in cura da molti medici, talora contemporaneamente. Ansia e umore depresso sono comuni e spesso l’aiuto psichiatrico viene cercato a causa di questi sintomi e non perchè si riconosce una base psicologica ai sintomi di somatizzazione. I sintomi possono essere molto gravi e persistenti, al punto da risultare invalidanti per quel che riguarda la situazione lavorativa e le relazioni interpersonali. La continua ricerca di cure mediche comporta il rischio di complicanze iatrogene: il mancato riconoscimento delle basi psicogene del quadro clinico può sfociare in interventi chirurgici inutili o nella prescrizione di medicamenti che possono a loro volta causare effetti indesiderati o complicanze. Vi è pure il rischio di indurre un eccesso di assunzione di farmaci.

Nell’approccio psicoanalitico al disturbo di somatizzazione sono presenti due diverse concezioni, non inconciliabili, sull’origine del disturbo. Una prima concezione fa riferimento ad un concetto esteso di conversione, secondo il quale la trasposizione e la rappresentazione simbolica sul corpo dei conflitti intrapsichici può riguardare anche organi e apparati innervati dal sistema nervoso autonomo, e riguardare desideri e bisogni collegati alle vicende pre-edipiche della relazioni primaria (conversione pregenitale).

Una seconda concezione non considera i sintomi da cui originano le lamentele del paziente come espressione di significati simbolici, ma li considera come l’espressione a livello fisico di stati emotivi cronici, collegati ad eventi di vita e a conflitti specifici, e che attivano le innervazioni motorie o sensitive o del simpatico o del parasimpatico, a seconda che le emozioni siano finalizzate a comportamenti di lotta-fuga o di ricerca della dipendenza. Più recentemente è stato ipotizzato in questi pazienti un deficit nel processamento delle emozioni (alessitimia) che comporta una difficoltà ad esprimere sentimenti ed emozioni, una difficoltà a distinguere le emozioni dalle sensazioni somatiche che le accompagnano, e uno stile di pensiero utilitaristico e orientato all’esterno.

Nella prospettiva cognitivo-comportamentale il disturbo di somatizzazione è ricondotto ai correlati fisiologici dell’ansia prodotta da eventi di vita stressanti, a una tendenza accentuata a prestare attenzione alle sensazioni corporee e ad amplificarle (comportamento abnorme di malattia), e ai successivi rinforzi ambientali che la persona riceve in quanto malato (es. attenzione, vantaggi ed esenzioni di ordine sociale).

Nel trattamento del Disturbo di Somatizzazione andrebbero evitate il più possibile le prescrizioni di psicofarmaci e di analgesici, anche se ansiolitici e antidepressivi sono necessari quando ansia e depressione sono presenti Un supporto psicoterapeutico Ë da ritenere utile: Ë stato dimostrato che può riuscire a diminuire le loro spese per la salute anche del 50%, soprattutto per il decremento delle spese di ospedalizzazione, senza che risulti abbassato il loro grado di funzionamento o quello di soddisfazione per le cure ricevute. Attraverso la psicoterapia possono inoltre essere aiutati a gestire  i loro sintomi e talora ad eliminarli.

I pazienti però spesso non riescono a vedere e ad accettare la relazione tra i loro sintomi e i loro problemi psicologici e i trattamenti psicologici, sia individuali che di gruppo, finiscono facilmente per avere anch’essi efficacia limitata.



Dr.ssa Laura Iozzo Medico Chirurgo
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia
lauraiozzo@virgilio.it

Pagina Facebook
Cell: 329/6628784



ALTRE RUBRICHE
Assunta Panaia - Tamponamento-a-catena-chi-paga-i-danni
da AvvocatoInforma di Assunta Panaia
Stefania Barbieri - Parodontite-la-malattia-che-fa-perdere-i-denti
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
Vanessa Sacco - Aores-way-Nellocchio-dellanticiclone
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
Avv. Patrizia Barbieri - Lomicidio-didentit-al-vaglio-del-Senato
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
Dr Raffaele Mauro - Mal-di-schiena-Pretendete-una-visita
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
I nostri lettori - VIENTU-E-GIOVENTU-E-VINTANNI-E-MENU
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
Roberta Cricelli - Referendum-sul-referendum-saper-decidere-per-incidere
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
Monica Riccio - Sneet
da Eros/Psyche di Monica Riccio
Isa Mantelli da  Mondo Rosa - Dopo-il-21-Ottobre
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
Antonio Di Lieto - Seguitemi-con-semplicit
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
Danila Letizia - SCENA-VERTICALE-RITORNA-In-TEATRO-A-COSENZA
da L'Inedito di Danila Letizia
Associazione AKOS - La-Akos-a-sostegno-della-maternit-e-dellinfanzia
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
Massimo Iiritano - Una-citt-finalmente-inquieta
da Contrappunti di Massimo Iiritano
Dott. Francesco Talarico - Lavarsi-o-no-Questo-il-dilemma
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
Alessandro D’Elia   - Investire-in-borsa-Lanno-del-bitcoin-30112017
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
Annapaola Giglio - Ritenzione-Idricaalla-scoperta-dei-rimedi-naturali
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
Vito Granato - Men-di-pesce-per-4-persone
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato
RUBRICHE
da AvvocatoInforma di Assunta Panaia
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
da Eros/Psyche di Monica Riccio
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
da L'Inedito di Danila Letizia
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
da Contrappunti di Massimo Iiritano
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato