Mercatino in area Teti. ‘Questa mattina attività regolari’

Lo rende noto l'assessore Sculco

Più informazioni su


    Via libera definitivo allo svolgimento del mercato rionale del quartiere Lido all’interno dell’ex area Teti. Lo rende noto l’assessore alle attività economiche Alessio Sculco nell’evidenziare, in piena sinergia con il sindaco Abramo, che le attività mercatali si stanno regolarmente svolgendo a seguito del completamento della procedura di assegnazione degli stalli agli operatori del settore non alimentare. “L’amministrazione ha raggiunto un traguardo importante – ha detto Sculco – che è stato frutto del grande impegno profuso dal settore attività economiche nelle persone del dirigente Antonino Ferraiolo, dei funzionari Mario Mancuso e Patrizia Cuccunato, dell’istruttore amministrativo Sorrentino. Indispensabile è stato anche il supporto dell’ufficio tecnico rappresentato dall’assessore Franco Longo e da Rossana Gnasso dello staff del sindaco, nonché del corpo di Polizia locale nelle persone del generale Giuseppe Antonio Salerno e del tenente colonnello Salvatore Furriolo, a cui si è aggiunto il continuo dialogo con le associazioni di categoria e con ogni singolo operatore. Il lungo iter amministrativo preliminare al trasferimento del mercato nella nuova sede si è concluso nella tarda notte di lunedì scorso con l’assegnazione dei posteggi agli operatori del no food. L’elevato numero dei soggetti interessati ha determinato la necessità di mettere a disposizione per le attività mercatali anche una parte di via Caprera per cui è sopravvenuta l’esigenza di definire la migliore collocazione. Le operazioni, al netto degli ultimi dettagli legati ad un iter così complesso, si sono svolte nel rispetto dell’obiettivo necessario di garantire la massima sicurezza pubblica posto alla base dell’ordinanza con cui il sindaco Abramo ha disposto lo spostamento del mercato. Finalmente – ha concluso Sculco – quasi tutte le strade in cui per diversi anni si è svolto il mercato, in primis il lungomare, sono state liberate garantendo una circolazione agevole e sicura. Tutto questo grazie ad un lavoro approfondito e incessante da parte del settore attività economiche che ha centrato un risultato dalle elevate difficoltà”.

    Più informazioni su