Mario Lo Prete: il cemento armato diventa opera d’arte

Apprezzamenti anche in Spagna per l'artista catanzarese di fama internazionale 

Più informazioni su


    Mario Loprete è un artista catanzarese di fama nazionale e, soprattutto, internnnazionale. La sua arte, infatti, è sempre più apprezzata fuori dai confini italiani. Proprio in questi giorni una delle sue opere sta partecipando in Spagna ad una collettiva itinerante. La “XX Certamen de Arte” premio José Lapayese Bruna, organizzata dal centro studi Jiloca, è un’esposizione di opere plastiche che farà tappa al Museo del Azafrán a Monreal del Campo, all’ Eremo di San Sebastián a Cella, al Museo del Jamón a Calamocha e alla Casa della Provincia a Daroca . Anche in Spagna è stata molta apprezzata la tecnica con la quale Mario Loprete “plasma” il cemento armato, trasformando questo straordinario materiale edile in opere d’arte. Un innovatore, così può essere definito l’artista catanzarese, non la classica opere d’arte ma qualcosa di diverso e allo stesso tempo attuale. Loprete con la sua tecnica riesce a cristallizzare gli elementi reali dandogli nuova vita. Opere moderne che vogliono essere l’essenza della società moderna secondo la filosofia dada. Opere tematiche che seguono filoni ben definiti. Come quelle del ciclo “Black” che si ispira al mondo Hip-Hop. Ossia una vera rivoluzione culturale che nasce nelle strade americane negli anni settanta dalla miscela esplosiva di diversi stili: il soul, il jazz, R&B (Rhythm & Blues), il funky e la Black-music il tutto mixato ad arte dai Deejays che attraverso lo scratch, il cut e il rap ne fa una vera e propria carica di energia musicale. In poco tempo, però, la definizione “Hip-Hop” allarga il proprio raggio d’azione, non più solo uno stile musicale ma anche una filosofia, uno stile di vita, una cultura che spazia nella società moderna: dallo sport “da strada” quali lo skate boarding, all’arte metropolitana e al ballo con la break dance, fino all’arte. E proprio l’elemento “ancestrale” dell’Hip-Hop, il cemento armato, si trasforma, grazie alla fantasia e all’arte di Mario Loprete in opere artistiche dal grande impatto comunicativo. A tal punto che riviste specializzate come la statunitense “We Are Jersey Magazine” che, proprio nel numero di luglio, dedica copertina e un bellissimo articolo a Mario Loprete. Dalla Spagna all’America, da Monreal a New York, le opere d’arte “made in Catanzaro” sono molto apprezzate da pubblico e critica. Loprete si potrebbe definire un “genio magnogreco” che, grazie alla sua tecnica artistica, ha dato nuova vita al cemento armato.

    Più informazioni su