Quantcast

Grazie preside Ugo Libri

Docente di Matematica e Fisica e successivamente preside dell’Istituto Professionale per il Commercio “Umberto Sorace Maresca” e poi del Liceo Scientifico “Luigi Siciliani” di Catanzaro

Più informazioni su


    Dieci anni fa ci lasciava il preside Ugo Libri.  Docente di Matematica e Fisica e successivamente preside dell’Istituto Professionale per il Commercio “Umberto Sorace Maresca” e poi del Liceo Scientifico “Luigi Siciliani” di Catanzaro, ha lasciato un ricordo indelebile presso docenti, alunni, genitori e quanti lo hanno conosciuto e hanno collaborato con lui. Una volta in pensione, dopo tanti anni di intenso lavoro nel mondo scolastico, ha continuato ad impegnarsi attivamente nel sociale.

    Da presidente dell’Associazione di volontariato “Tribunale per la difesa dei diritti del minore” si è dedicato con il consueto entusiasmo alla tutela dei bambini in difficoltà. Durante gli stessi  anni, alla guida dell’”Associazione Pina Gigliotti”, ha portato avanti progetti culturali di vario genere, tra i quali molte iniziative finalizzate alla valorizzazione del merito scolastico attraverso corsi di formazione e consegna di premi di studio.

    Dotato di una rara curiosità intellettuale che lo faceva spaziare senza difficoltà dalla musica alla letteratura, all’arte, non scriveva solo formule matematiche, di cui era maestro, ma anche poesie, brevi racconti, articoli, che spesso bacchettavano i politici, per lo scarso impegno dimostrato nella gestione della cosa pubblica.

     Il preside Libri è stato senza dubbio un punto di riferimento del panorama culturale catanzarese e protagonista di una stagione luminosa dello sviluppo della città e delle sue risorse più preziose, cioè i suoi giovani studenti. Riportiamo qui le efficaci parole di un suo ex alunno e amico di famiglia, Angelo Morrone, che così ha scritto in un post Facebook:

     “[…] Non sono molte le persone che lasciano un’indelebile impronta nella vita di coloro che incontrano: Ugo Libri è sicuramente una di queste. Per quanto mi riguarda è stato un caposaldo della mia crescita scolastica e soprattutto umana. La sua fortissima personalità unitamente al suo rigore morale hanno attirato la mia attenzione di giovane studente. […] Come dimenticare tutti i tentativi fatti da Lui personalmente sulle scalinate del liceo per farci entrare a scuola, dissuadendoci dall’aderire allo sciopero del giorno, nazionale o locale che fosse. Oppure quelle fantastiche lezioni di Fisica impartiteci dal Prof.Ugo Libri, nell’apparente intento di non farci perdere nemmeno un’ora di lezione per un vuoto venutosi a creare per l’assenza di qualche docente, ma che poi si rivelavano come il vero valore aggiunto della giornata.
    La complessità e la completezza della sua figura erano il frutto non solo della sua non comune intelligenza, ma anche il risultato di una concezione del “Preside/Professore/Padre”che conosce già il traguardo da far raggiungere ai propri allievi e vuole metterli nelle condizioni ideali per il conseguimento di tale scopo.
    Questi valori oggi sono messi in discussione e fortemente disincentivati. […] La testimonianza del Prof.Ugo Libri invita invece tutti noi ad una più attenta riflessione. Noi abbiamo avuto l’opportunità e la fortuna di condividere con lui alcuni anni della nostra vita. Forse non abbiamo apprezzato subito il valore dei suoi insegnamenti, ma sicuramente è rimasto in noi un segno indelebile che ci guida nella nostra vita e nella nostra attività professionale.  GRAZIE PRESIDE!! “

    I familiari lo ricordano a chi lo ha conosciuto e apprezzato con una messa che sarà celebrata domenica 18 novembre alle ore 18,00 nella Chiesa di San Pio X.

    Più informazioni su