Quantcast

Al Circolo Placanica il mondo e la poetica di Francesco Petrarca

Continua secondo corso di letteratura Italiana curato da Luigi La Rosa

Più informazioni su


    Continua al Circolo Placanica il secondo Corso di Letteratura Italiana curato da Luigi La Rosa, e ancora una volta è stata utilizzata la formula ormai collaudata che vede il connubio e il rincorrersi di Letteratura e Medicina. Il ritratto di Petrarca che La Rosa ha offerto al pubblico intervenuto,  è infatti quello di un grande letterato, popolarissimo ai suoi tempi, che agli slanci poetici e alla vita mondana, alternava periodi frequenti di profonda depressione. Il presidente del Circolo nella sua introduzione alla serata ha dato (a grandi linee) le coordinate su questa condizione patologica che tra gli alti e bassi del suo divenire, può diventare totalizzante, altalenante e determinante per le capacità artistiche, relazionali ed esistenziali di chi ne è portatore. Si è appreso che diversi artisti, tra i grandi della cultura mondiale, ne sono stati affetti, e tra questi Beethoven, Montale, Rossini, Baudelaire, Gauguin, Van Gogh, Munch, così come, per venire ad oggi Robin Williams, Lady Gaga, J.K. Rowling e Bruce Springsteen, per citarne solo alcuni. Nel caso di Petrarca, come ha proseguito La Rosa, le manifestazioni poetiche più famose sono state tutte permeate da questa “aura” di malinconia e di tristezza, che nei momenti più intimi, portavano l’Aretino a crogiolarvisi dentro e quasi a goderne, mentre in altri momenti aveva la meglio la tristezza più cupa, durante la quale nessuna luce è visibile, nessuna salvezza è immaginabile, nessun aiuto è possibile. Mariarita Albanese, durante la serata, ha letto alcuni celebri sonetti e alcuni passaggi poetici, che meglio di qualsiasi altra spiegazione hanno dato un’idea dell’incostante e affascinante incedere dell’animo petrarchesco. A chiudere la serata, da parte del Presidente, una lettura intensa di una poesia di Baudelaire, dai “Fiori del male”, che ha funzionato da timbro e suggello per un incontro interessante, ed esempio concreto di come discipline diverse, adeguatamente intrecciate, possano essere la chiave ideale per la comprensione di quel mistero inestricabile, costituito dall’animo umano.  

    Più informazioni su