Obbligo di dimora per l’uomo che ha tentato di rubare in un’agenzia

Il fatto la notte scorsa. Sequestrato denaro e attrezzi atti allo scasso LA NOTIZIA DI QUESTA MATTINA

Più informazioni su


Obbligo di dimora nel Comune di Soverato, con contestuale permanenza presso la propria abitazione dalle 20 alle 7. Questo è stato disposto dalla prima sezione penale del Tribunale di Catanzaro che ha convalidato l’arresto di M.L. l’uomo di 64 anni che è stato sorpreso nel cuore della notte dai Carabinieri mentre tentava di perpetrare un furto all’interno di un’agenzia assicurativa e per cui sono scattate le manette con l’accusa di furto aggravato. L’episodio di cui abbiamo dato conto questa mattina è stato descritto nei particolari in una nota dei Carabinieri.

La ricostruzione “Era l’una circa quando, – si legge nel comunicato – a seguito di una telefonata pervenuta sul numero di pronto intervento 112, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato e della Stazione di Davoli, si sono recati in via Pola, in pieno centro cittadino, dove era stato segnalato un furto in atto all’interno di una nota agenzia assicurativa. Giunti tempestivamente sul posto, gli operanti hanno sorpreso il prevenuto all’interno della struttura, mentre cercava di portare a segno il colpo.

La perquisizione Nella circostanza, lo stesso è stato sottoposto a perquisizione personale, all’esito della quale sono stati rinvenuti una serie di grimaldelli e attrezzi atti allo scasso, utilizzati per forzare la porta d’ingresso, e 100 euro circa in banconote di vario taglio, ritenuti provento dell’attività delittuosa e successivamente restituiti all’avente diritto. Il suddetto materiale è stato sottoposto a sequestro, mentre M.L. è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, con l’accusa di tentato furto aggravato dalla violenza sulle cose e ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione. Oggi pomeriggio la convalida.

Più informazioni su