Us Catanzaro, colloquio squadra-tecnico nel chiuso dello spogliatoio

Un'ora di riunione ha preceduto la ripresa degli allenamenti 

Più informazioni su


    Un’oretta buona di confronto nel chiuso dello  spogliatoio, poi la scesa in campo – con il solito menù più di atletica che di palla – per iniziare la settimana che porterà alla Sicula Leonzio. Ha ripreso a lavorare, il Catanzaro, riordinando le idee e macinando chilometri per meglio mandar giù il boccone amaro di Rieti, terzo della serie dopo quelli già mal digeriti di Bisceglie e del Catania. In casa giallorossa il momento è certamente no dal punto di vista dei risultati e del gioco: l’amarezza è innegabilmente tanta per ciò che si sarebbe potuto fare visto il calo generale in testa alla classifica, ma la possibilità di guadagnare un buon piazzamento playoff è ancora intatta e alla portata ed un immediato risveglio consentirebbe di ritornare agevolmente in carreggiata.

    Serve fiducia però ed è toccato nelle scorse ore al diesse Logiudice e al presidente Noto infonderne all’ambiente in dosi importanti. Di certo non si potrà steccare anche domenica, al cospetto dei bianconeri siciliani, per giunta attesi al “Ceravolo” dopo il turno infrasettimanale di recupero previsto domani in casa del Potenza. Buone notizie per Auteri in previsione della gara del weekend: Figliomeni e Giannone sembrano infatti aver recuperato ed oggi hanno svolto l’intera seduta insieme al gruppo; come affermato dall’allenatore prima della partenza per Rieti potrebbe toccare a loro questa volta ma per la certezza bisognerà ragionevolmente attendere le prove dei prossimi giorni.

    Ai box è rimasta oggi una truppa cospicua – chi per semplice riposo precauzionale, chi invece per smaltire piccoli fastidi muscolari – composta da Furlan, Riggio, D’Ursi, Bianchimano, Kanoute e il lungodegente Lame. Sono le condizioni dell’attaccante franco senegalese, ovviamente, a calamitare di più l’attenzione dopo il parziale impiego allo “Scopigno” – solo un tempo – e la staffetta con il compagno di reparto ex Perugia: da scongiurare l’ipotesi ricaduta, già domani si spera di vederlo di nuovo trottare con la squadra. Ufficializzata, intanto, la terna arbitrale per la gara che si auspica di svolta: a dirigere l’incontro contro la Sicula Leonzio sarà il signor Davide Curti di Milano (assistenti Montanari e Baldelli) al suo primo incrocio in carriera con le aquile.

    Gianfranco Giovene

    Più informazioni su