Cdm in Calabria, Brugnano (Fsp): si faccia a Catanzaro

"Non possiamo che apprendere con accogliere con enorme favore quanto affermato oggi dal premier Giuseppe Conte

Più informazioni su


    “Non possiamo che apprendere con accogliere con enorme favore quanto affermato oggi dal premier Giuseppe Conte di organizzare un Consiglio dei Ministri in Calabria, per portare misure concrete su problematiche ataviche come la sicurezza e la sanità calabrese.” – Lo afferma il segretario nazionale del sindacato di polizia Fsp, la federazione sindacale di Polizia, in merito alle dichiarazioni del premier Conte incontrando gli studenti della Luiss nelle conversazioni su “Europa e futuro”. “Auspichiamo che lo svolgimento del CdM avvenga realmente in Calabria e, soprattutto, – continua il segretario nazionale del sindacato di polizia – che si tenga a Catanzaro, nel capoluogo di regione, sede naturale per l’incontro dal punto di vista politico. Il premier Conte ha detto oggi, giustamente, che in Calabria ci sono tanti problemi, una criminalità insidiosissima ed una sanità disastrata e che sulla sanità il governo sta pensando ad un intervento straordinario. Allo stesso modo – dice Brugnano – ci auguriamo che il governo ed in particolar modo il ministro Salvini stiano pensando ad interventi straordinari sulla sicurezza in Calabria, potenziando le strutture della Polizia di Stato in termini di uomini, mezzi e risorse. Su Catanzaro ci auguriamo che il ministro Salvini venga a vedere da vicino la drammaticità nei quartieri a sud del capoluogo di regione, come viale Isonzo, aranceto, corvo e lido, dove bande di criminali hanno creato dei veri e propri fortini dell’illegalità. Magari – conclude Brugnano – potrebbe farlo a margine del Cdm.”

    Più informazioni su