Progetto Ciak processo simulato: è il turno dell’Istituto Agrario

Sabato scorso la partecipazione degli studenti dell'Iis Vittorio Emanuele: trattata problematica sociale di rilevante attualità il cyber bullismo-


Sabato 23 marzo, il Tribunale dei minori di Catanzaro ha visto impegnati gli studenti dell’Istituto d’Istruzione superiore Vittorio Emanuele II di Catanzaro nella simulazione di un processo diretto ad affrontare una problematica sociale di rilevante attualità -il cyber bullismo- atto conclusivo di una attività di formazione e sensibilizzazione fortemente voluta dalla dirigente Scolastica Rita Elia di concerto con la Presidente del Tribunale  Teresa Chiodo.

L’iniziativa, meglio nota come Progetto Ciak: “un processo simulato per evitare un vero processo”, promosso e organizzato dal Tribunale per i Minorenni di Catanzaro con la collaborazione dell’USR Calabria, nasce dalla constatazione dell’efficacia che un’azione sinergica, tra mondo della Scuola e giustizia, può esercitare nella prevenzione del disagio giovanile e nello sviluppo della cultura della legalità in adolescenti che vivono in dimensioni esperenziali in cui il confine tra legalità e illegalità, giusto e ingiusto, reale e virtuale, appare sempre più confuso e labile.

Gli alunni dell’Istituto Agrario hanno “messo in scena” un vero e proprio processo sulla base di un copione ispirato ad un caso reale particolarmente significativo e, in collaborazione con gli operatori dello stesso Tribunale, hanno avuto modo di capire meglio il complesso funzionamento della “macchina giustizia” e il ruolo che, all’interno di un processo, svolge la figura del Pubblico Ministero, dell’Avvocato difensore, dell’assistente sociale e infine del Tribunale come giudice nella sua intera composizione.

Sotto le toghe vere, i ragazzi hanno avuto modo di “sentire” contemporaneamente il peso e il valore della giustizia e capire che la legalità è il risultato di un percorso formativo in cui le regole non rappresentano un limite alla libertà personale ma il fondamento per una vera realizzazione personale e sociale.