Suicidi all’interno delle forze di Polizia, interrogazione di Ferro

I parlamentari di Fratelli d'Italia: 'Le Forze di Polizia nell'ambito della propria attività sono sottoposte a uno stress psicologico elevato che può determinare disagio professionale e personale, che in taluni casi ha avuto come conseguenza comportamenti autolesivi o autosoppressivi'

Più informazioni su


    La possibilità di contrastare il drammatico fenomeno dei suicidi all’interno delle Forze di Polizia è l’obiettivo di una interrogazione presentata dal deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro insieme ai colleghi Salvatore Deidda, Giovanni Donzelli ed Emanuele Prisco e rivolta al presidente del Consiglio e ai ministri dell’Interno, della Difesa, dell’Economia, della Giustizia oltre che al ministro della Salute.

    Nell’interrogazione i parlamentari di Fratelli d’Italia rilevano come le Forze di Polizia, nell’ambito della propria attività al servizio della collettività sono sottoposte a uno stress psicologico elevato che può determinare disagio professionale e personale, che in taluni casi ha avuto come conseguenza comportamenti autolesivi o autosoppressivi. Si tratta di un fenomeno particolarmente allarmante anche in considerazione dei numeri interessati che, da quanto si rileva dal censimento svolto dall’Associazione non profit “Cerchio Blu” – Osservatorio Nazionale dei Suicidi nelle Forze dell’Ordine, nel periodo 2010 – 2018 ha riguardato ben 69 appartenenti alla Polizia di Stato, 66 appartenenti all’Arma dei Carabinieri, 29 appartenenti alla Guardia di Finanza, 59 appartenenti alla Polizia Penitenziaria e 29 appartenenti alla Polizia Locale.

    “La salute mentale degli operatori di Polizia – spiegano i parlamentari di Fratelli d’Italia – è fondamentale per loro stessi ma anche per la sicurezza di tutti i cittadini, posto che 21 persone hanno perso la vita in occasione di omicidi-suicidi di appartenenti alle Forze di Polizia. La gravità del fenomeno è talmente evidente da aver spinto il Capo della Polizia a costituire nel febbraio scorso un Osservatorio Permanente interforze sul fenomeno suicidiario tra gli appartenenti alle Forze di Polizia”. Per questo i parlamentari hanno chiesto ai rappresentanti del governo riscontri sull’esatta dimensione del fenomeno, e quanto questo impatti sugli appartenenti alle Forze Armate. Inoltre al governo viene chiesto quali iniziative intenda adottare per contrastare il fenomeno dei suicidi tra gli appartenenti alle forze di Polizia e quali strumenti di assistenza psicologia siano messi a disposizione degli appartenenti alle Forze di Polizia e alle Forze Armate per affrontare gli stati di disagio e stress.

    Più informazioni su