Sorvegliato speciale colto in flagranza, per lui solo obbligo di firma

Covalidato l’arresto di Cosimo Damiano Passalacqua, arrestato dalla Squadra Volanti, ma a suo carico solo la misura della presentazione 

Più informazioni su


    Di Giulia Zampina 

    Non è bastato che gli agenti della Squadra Volanti della questura di Catanzaro, diretta da Amalia Di Ruocco, agli ordini del vicequestore Giacomo Cimarrusti e del commissario capo Antonio Trotta, lo beccassero in flagranza di reato, con tanto di attrezzi per lo scasso, tra cui una scala ed un piccone e con una cassaforte già sradicata dal muro, come accaduto già altre volte in città. Non è bastato che si trattasse comunque di un sorvegliato speciale di Ps. Il magistrato, durante il procedimento per direttissima ha convalidato l’arresto della Squadra Volanti, ma ha disposto per Cosimo Damiano Passalacqua, il solo obbligo di presentazione alla Pg. Una misura che, pur certamente decisa in punta di diritto e tenendo presente tutte le dovute cautele nei confronti dell’indagato, appare, alle stesse vittime del tentato furto perpetrato per altro con l’utilizzo di arnesi pericolosi, non adeguate alla pericolosità di un soggetto per altro recidivo. Soprattutto una decisione che rischia di creare un corto circuito tra l’attività di controllo del territorio delle forze dell’ordine e l’effettivo risultato che la gente si aspetta per vivere tranquilli.

    Più informazioni su