Ennesimo furto in pieno giorno frantumando cristalli auto

Il giovane utilizza un masso per rubare la borsa rimasta nel veicolo parcheggiato


Si allunga la lista dei colpi messi a segno dalla ipotetica “banda del finestrino” a Catanzaro, nei quartieri a ridosso del centro città, il bottino sempre lo stesso: la borsa o oggetti di valore lasciati incustoditi.

Come ci racconta uno degli ultimi malcapitati “Io e mia moglie, oggi in pieno giorno, dopo esserci recati nella farmacia vicino casa, nel quartiere Sala, perché affetti da patologie che richiedono cure continue, al ritorno in auto abbiamo trovato i vetri dello sportello anteriore in frantumi.
Il giovane delinquente, per come si vede dalla foto scattata da un passante, ha raccolto una pietra e con forza l’ha scagliata contro il finestrino della nostra auto per rubare la borsa che per pochi attimi mia moglie aveva lasciato sul sedile anteriore.

Il fatto mi ha lasciato al quanto rattristato poichè il giovane, pur vedendo le precarie condizioni della mia consorte, non si è fatto nessuno scrupolo ad eseguire il furto. Avevo letto sulla vostra testata di quanto qualche settimana fa era stato denunciato per la zona di via Fares, ma pensavo fosse circoscritto e che l’intervento di chi di dovere avesse lasciato desistere i malintenzionati.
Mi auguro che questo ennesimo fatto increscioso posso consentire alle forze dell’ordine di arrivare ad una soluzione che ci consenta di muoverci in tranquillità”.

F.V.