Quantcast

Fermi, Giuseppe Imperatore 1′ nazionale alle Olimpiadi di Neuroscienze

L'allievo sarà impegnato dal 21 al 25 Settembre alle finali internazionali di Neuroscienze a Daegu, in Corea del Sud. La dirigente Agosto: 'I traguardi dello studente meritati in maniera totale' 


Tanta emozione in queste ore per tutta la comunità dell’Istituto di Istruzione Superiore Fermi. Giuseppe Imperatore, della classe 4 sez. E del Liceo Scientifico Scienze Applicate, si è qualificato primo a livello nazionale alle Olimpiadi delle Neuroscienze organizzate dal Cnr Consiglio Nazionale delle Ricerche. La WebTV Fermi aveva già parlato di lui e del successo ottenuto col team Neuroscientifico a questo link.

“Devo ancora realizzare” – commenta Giuseppe. In effetti, non è comune trovarsi in un ambiente scolastico che permette di mettere in relazione il grande impegno personale con la disponibilità educativa, formativa e soprattutto progettuale dell’Istituto, specialmente nelle figure delle docenti referenti, la professoressa Antonella Loiacono e la professoressa Rita Santoro. Una grande opportunità per Giuseppe, partita a Settembre ed ancora in corso. Non finisce qui, infatti, la strada di approfondimento scientifico: Giuseppe sarà impegnato dal 21 al 25 Settembre alle finali internazionali di Neuroscienze a Daegu, in Corea del Sud. Primo a livello regionale nel 2017, primo a livello regionale nel 2018 e primo a livello nazionale nel 2019.

“Giuseppe ha confermato lo standard di eccellenza dell’IIS Fermi, scuola che permette di appassionarsi anche ai vari ambiti della scienza come le Neuroscienze” – commenta la dirigente Teresa Agosto – “e desidero fare a Giuseppe i miei più vivi complimenti per i traguardi ottenuti che merita in maniera totale.” Come di consueto, certi del fatto che funzioni, da parte degli studenti dell’IIS Fermi un caloroso in bocca a lupo per Giuseppe che continuerà a far trovare sbocco a questa passione per le Neuroscienze in Corea del Sud. E congratulazioni a tutto il team che ha permesso, ancora una volta, di far “sbancare” il Fermi.