Sospesi dai pubblici uffici dirigente Regione e Calabria Lavoro

Provvedimento della Guardia di Finanza a carico di Fortunato Varone e Giovanni Forciniti 

Più informazioni su


    Nella mattinata del 7 maggio 2019, i militari del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di catanzaro hanno eseguito un’ordinanza di applicazione delle misure cautelari nei confronti di un dirigente generale della Regione Calabria e del direttore generale dell’azienda calabria lavoro, per i quali viene disposta la sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio.
    Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della procura della repubblica di catanzaro, nell’indagine condotta dal sostituto procuratore Vito Valerio, con il coordinamento del procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla e del Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri.
    Il provvedimento è stato eseguito nei confronti di Fortunato Varone (dirigente generale della Regione Calabria) e Giovanni Forciniti (Direttore generale di Calabria Lavoro) in relazione al reato di abuso in atti di ufficio.
    Contestualmente all’esecuzione dell’ordinanza cautelare e nell’ambito della stessa attività  di indagine, i militari del comando carabinieri per la tutela dell’ambiente – reparto operativo – sezione operativa centrale di roma hanno proceduto alla notificazione dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari anche nei confronti di altri diciotto indagati. (LEGGI QUI).
     

    Più informazioni su