Caso commissioni consiliari, indagini ad una probabile svolta

Al vaglio della Prefettura le posizioni di alcuni consiglieri componenti degli organismi 

Più informazioni su


    Di Giulia Zampina 

    Continua senza sosta il lavoro degli investigatori sulle attività delle commissioni consiliari, finite sotto i riflettori per i presunti rimborsi non dovuti alle ditte di cui alcuni consiglieri comunali erano o sono dipendenti. Un lavoro certosino di indagine durante il quale sono state passate al vaglio anche le abitudini dei componenti delle commissioni. Prelievi bancomat, utilizzo di carte e incroci di cellule telefoniche, tutto è stato valutato. Ora però le indagini potrebbero essere arrivate quanto meno ad una svolta. Il che non significa certo che siano alla fine. Ma, secondo alcune indiscrezioni, la posizione di alcuni consiglieri rispetto alle indagini sarebbe già al vaglio degli uffici della Prefettura di Catanzaro per gli opportuni e successivi riscontri o adempimenti. Tutte le cautele del caso sono auspicabili e necessarie poiché eventuali risvolti non avranno conseguenze solo per i singoli, ma, laddove accadesse qualcosa, inevitabilmente verrebbero a mutarsi equilibri politici e assetti di governo.

    Più informazioni su