Quantcast

Libri, al Casalinuovo si è aperta la 17esima edizione del Gutenberg

Il progetto coinvolge ben 8475 ragazzi a testimonianza di come si sia esteso in tutto il territorio regionale. Ha come tema Dedalo ed Icaro

Più informazioni su


    L’auditorium “Casalinuovo” di Catanzaro ha ospitato, questa mattina, l’inaugurazione della diciassettesima edizione del progetto Gutenberg che quest’anno ha come tema “Dedalo e Icaro”. Un’edizione che si è aperta con una straordinaria notizia: il “Premio Andersen” è infatti andato quest’anno alla sezione “Gutenberg Ragazzi”, diretta da Rosetta Falbo, preside dell’I.I.S di Sersale. Il progetto coinvolge ben 8475 ragazzi a testimonianza di come si sia esteso in tutto il territorio regionale. «L’obiettivo è quello di far arrivare le nostre idee al Miur», ha detto il presidente dell’Associazione Gutenberg, Armando Vitale.

    Oltre alle varie istituzioni presenti, sono intervenuti anche due alunni: Gaia Bertolino (per il Liceo Scientifico “Luigi Siciliani”) ed Emanuele Ciambrone (per il Liceo Classico “Galluppi”), i quali hanno sottolineato l’importanza di questa esperienza ormai storicizzata nella città di Catanzaro che permette non soltanto di incentivare la lettura ma anche, e soprattutto, un confronto tra i giovani. Le idee dei relatori sono quelle di creare una sorta di rivendicazione culturale che veda tutti coinvolti. «In un’epoca in cui tutto è digitalizzato – ha proseguito Vitale – il nostro obiettivo è quello di evitare che i giovani stiano con la testa china sugli smartphone».

    Gli ha fatto eco l’assessore regionale al Welfare Angela Robbe. «Il Gutenberg – ha detto – è paragonabile a costruire un granaio. È un progetto in cui le parole diventano fatti». A ribadire l’importanza del “Gutenberg” è stata la dirigente del Liceo Classico “Galluppi”, Elena De Filippis. «Qui i veri protagonisti siete voi» , ha affermato rivolgendosi agli alunni. «Siamo nella settimana culminante di un lavoro che parte sin dai primi giorni dell’anno scolastico. Una settimana che diventa espressione altissima della nostra attività». Dopo l’inaugurazione, il via ai tanti eventi previsti: fino a sabato prossimo Catanzaro diventa la città dei libri. Non partecipare significherebbe perdere una grande occasione di crescita culturale.

    Più informazioni su