Gratteri come Falcone, i boss temevano il Procuratore di Catanzaro

E' quanto emerge da operazione contro cosca crotonese

Più informazioni su


    Il Procuratore antimafia di Catanzaro Nicola Gratteri come Giovanni Falcone: era l’accostamento che facevano, secondo quanto é emerso dalle indagini sulla cosca di San Leonardo di Cutro smantellata con l’operazione Malapianta, il capo cosca Alfonso Mannolo e i suoi sodali. I componenti della consorteria temevano i magistrati inquirenti di Catanzaro e le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, la cui scelta veniva da loro definita “vergognosa”.

    Più informazioni su