Inquinamento: ex presidente circoscrizione scrive a sindaco Caraffa

Marcello Mancuso: monitorare torrente Falachello

Più informazioni su


    Marcello Mancuso ex presidente della Terza Circoscrizione di Catanzaro scrive al sindaco di Caraffa Antonio Giuseppe Sciumbata e al locale comando di Polizia Municipale per lanciare l’allarme di un probabile inquinamento acque reflue Torrente Falachello nel territorio di loro competenza.

     Egregio Sindaco,- scrive Mancuso – ancora le spiagge non sono affollate, per via del caldo che tarda ad arrivare, ma in attesa dell’arrivo dei turisti, le voglio ricordare che, la scorsa estate 2018 è iniziata male e si è conclusa peggio, per i turisti e residenti presenti  che hanno preferito le spiagge di  Catanzaro e del vicino comune di Borgia.

    Credo non sia sfuggito alla vostra attenzione le polemiche apparse sulla stampa locale, sul colore  scuro dell’acqua e puzzolente lungo il litorale richiamato per tutto il periodo estivo e che progressivamente è andato peggiorando.

    Il colore marrone scuro, proveniva dalla foce del Fiume Corace che, scaricava acqua, mista a fango melmoso rendendo davvero sgradevole l’avvicinarsi al mare.

    Ciò premesso la informo che, anche quest’anno 2019, nelle ore pomeridiane  il Fiume Corace diventa putrido e melmoso e conseguentemente facendo diventare le acque del nostro meraviglioso litorale dello stesso colore, addebitando la cosa al vicino depuratore del Capoluogo di Regione, oggi potremmo dire, forse non solo il depuratore.  

    Le significo che, durante una passeggiata lungo l’alveo del fiume, proprio a ridosso dell’area industriale del Comune di Caraffa, ci siamo imbattuti in quel che dovrebbe essere un affluente del Fiume Corace, il torrente Falachello, ma abbiamo dovuto verificare che l’acqua che scorreva era di colore grigio scuro, ed un grande fetore ammantava l’area circostante, presumibilmente acqua di provenienza reflua.

    Per quanto, consapevole che il torrente Falachello attraversa diversi comuni, si Chiede, agli organi in indirizzo, ognuno per le proprie competenze e nell’interesse generale e salvaguardia della pubblica incolumità, un necessario e indispensabile intervento di verifica nel tratto segnalato essendo la sponda destra del Fiume Corace ricadente nel Territorio del Comune di Caraffa.

    Più informazioni su