Sequestrati capannone e area adibita a lavaggio e deposito auto

Denunciata una persona. Intervenuti i I Carabinieri del Noe di Catanzaro


I Carabinieri del Noe di Catanzaro, nel corso delle attività finalizzate alla tutela dell’ambiente ed alla salvaguardia della salute pubblica, hanno svolto attività ispettiva presso un capannone adibito ad autolavaggio, deposito di pneumatici usati e rifiuti speciali, pericolosi e non, costituiti da parti meccaniche di autoveicoli (intrise di olii e grassi) nonché parti di carrozzeria degli stessi.

Nelle immediate adiacenze del manufatto industriale, lungo la fascia perimetrale esterna, i militari operanti hanno constatato la presenza di numerosi autoveicoli in cattivo stato di conservazione, non più marcianti, non bonificati, accatastati sulla pavimentazione sprovvista di sistema di convogliamento e depurazione delle acque.

Le attività espletate sull’area in oggetto sono risultate essere sprovviste dei necessari titoli autorizzativi e pertanto il titolare, P.N. già noto alle Forze dell’ordine, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato di “Gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non” e “Scarico di acque reflue industriali in assenza di autorizzazione”, mentre l’area, estesa circa 1500 mq., è stata sottoposta a sequestro.