Droga in casa occupata abusivamente e armi improprie in auto.Arrestato

L’indagato fermato dalla Squadra Volanti e dalla squadra Pg del Commissariato, mesi fa era comparso in tv chiedendo l’assegnazione di un’abitazione 

Più informazioni su


    Di Giulia Zampina 

    Quella manovra repentina per sfuggire al posto di blocco non è passate inosservata agli agenti della Squadra Volanti della questura di Catanzaro, agli ordini del vicequestore Giacomo Cimarrusti. Al punto che i poliziotti hanno seguito e rintracciato quella Punto , all’altezza del civico 222 di Viale Isonzo, nella disponibilità di un pregiudicato già noto per reati legati allo spaccio di droga. La prima perquisizione veicolare ha dato ragione all’intuito degli uomini della Questura, guidata da Amalia Di Ruocco. Nell’auto è stata trovata una mazza da baseball e un manganello. Tutti attrezzi potenzialmente utilizzabili per commettere reati contro cose e persone. Giunta in ausilio la squadra di Polizia giudiziaria del commissariato di Lido, guidati dal commissario capo Antonio Trotta, i poliziotti hanno proceduto a perquisizione domiciliare. Dapprima presso il domicilio di Diego Mattei, per altro occupato abusivamente e suggestivamente presso la residenza dello stesso dove l’uomo convive con la madre. Ed è stato nella sua  stanza che i poliziotti hanno trovato droga in semi, droga sfusa, involucri termosaldati con sostanza stupefacente, soldi. Tutta roba nascosta tra uno zainetto e dei finti libri. Tanto è bastato per arrestare l’uomo che il Pm di turno ha posto ai domiciliari. 

    Nella primo appartamento, abusivamente occupato in concorso con la sorella, in una stanza in esclusivo uso al Mattei sono stati rinvenuti chiusi in un contenitore metallico 17 involucri termosaldati contenenti sostanze stupefacenti di cui: 8 del tipo cocaina (1,81grammi) e 9 del tipo marijuana (grammi 3,65).

    Nel secondo appartamento, dove abita anche la madre, anche qui in una stanza in esclusivo uso al Mattei, sono stati rinvenuti occultati in tre diversi contenitori dello stupefacente sfuso del tipo marijuana (61,56 grammi), due bilancini di precisione, vario materiale per il confezionamento delle dosi ed alcune bustine presumibilmente di Cannabis.

     

    Tra ciò che i poliziotti hanno rinvenuto c’era denaro per una somma complessiva di 4.090,00 suddivisa in € 2.700,00 in banconote di vario taglio all’interno di una piccola cassaforte occultata in un falso libro e € 1.390,00 in monete meticolosamente incartate e ripartite in importi di precisi importi contenute in uno zainetto tra un ammasso di cianfrusaglie in un angolo.

    Il denaro è stato posto in sequestro in quanto probabile provento dell’illecito spaccio di droga, considerano che il Mattei è disoccupato e che non è stato in grado di giustificarne il possesso.

     

    C’è un ulteriore particolare che riguarda l’indagato . Qualche mese fa l’uomo si era reso protagonista di una campana mediatica su tv nazionali per chiedere lo sgombero delle persone rom dagli appartamenti di Viale Isonzo con relativa assegnazione agli italiani, diceva, tra cui chiedeva di essere inserito.

    Più informazioni su