Festival Opera Necessaria: successo per le contaminazioni delle arti

Quartier generale è il museo Marca di Catanzaro

Più informazioni su


    Metti un barattolo di latta, un canestrino di ricotta, dei pezzetti di legno…Basta poco per entusiasmarsi e accendere la creatività. Occorre guardare le cose da un’altra prospettiva e a questo ci pensa il Festival Opera Necessaria – il progetto disegnato e organizzato dall’associazione culturale Divina Mania, con la direzione artistica di Mauro Lamanna e Gianmarco Saurino e quella organizzativa di Pietro Monteverdi – che in questi giorni sta entusiasmando con l’idea di contaminazione delle arti.

    Tre le sezioni – Oscenica per teatro e performances audiovisive, Maieutica per le esperienze di formazione e Sonorica per la musica contemporanea e sperimentale – per un unico obiettivo: fondere origini e tradizioni del territorio calabrese con i nuovi linguaggi dell’arte contemporanea.

    Quartier generale è il museo Marca di Catanzaro. Qui l’artista Massimo Sirelli ha tenuto il laboratorio “Un robot per amico-Storie speciali di oggetti quotidiani”, attraverso il quale un gruppo variegato, formato da adulti, adolescenti e bambini, si è lasciato abbracciare dal gioco, utilizzando pezzi di plastica, gomma e oggetti portati da casa, per creare il proprio robot creativo e artistico.

    Nei prossimi giorni si concluderà il laboratorio “Cchimma scatti” con il fotografo Angelo Maggio: tutti i partecipanti sono all’opera in queste ore per realizzare delle foto che descrivano il territorio, cercando di trovare il proprio originale modo di raccontare.

    Le due attività avranno il proprio speciale momento espositivo venerdì 28 giugno, sempre al Marca, a partire dalle ore 19.30, al quale seguirà una stuzzicante degustazione enogastronomica di prodotti calabresi.

    Finale speciale e meravigliosamente estivo per Opera Necessaria, venerdì 5 luglio, con un concerto in versione acustica del cantautore calabrese, molto seguito e amato, Eman, che si esibirà nell’incantevole spiaggia della Baia di Caminia.

    Opera Necessaria è realizzato grazie al sostegno della Regione Calabria – in quanto rientrante tra gli interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali e ambientali per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria – e con la collaborazione della Provincia di Catanzaro, la Fondazione Guglielmo e l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro.

    Più informazioni su