Interventi a Sant’Elia, la soddisfazione del comitato di quartiere

I ringraziamenti all'amministrazione

Più informazioni su


    di Luigi De Santis*                     

           Il Direttivo del Comitato di Quartiere Sant’Elia è composto da 12 persone che rappresentano quasi mille iscritti residenti nell’ambito del territorio ricadente in parte nel Comune di Catanzaro ed in parte in quello di Pentone.  Lo stesso Comitato si è costituito con regolare Statuto circa 4 anni addietro allo scopo di partecipare volontariamente alla gestione sociale del territorio di cui si discorre, collaborando quanto più possibile con le istituzioni rappresentativi della Pubblica Amministrazione, nonché, ogni altro ente interessato allo svolgimento di qualsivoglia servizio tributato alla comunità.

      Nel corso di siffatta attività, il Comitato ha segnalato per iscritto le criticità emergenti, che, con il passar degli anni hanno creato gravissimi disagi alla vita degli abitanti del luogo.  I problemi gravi che affliggevano i cittadini erano riconducibili principalmente all’ambiente, al dissesto idrogeologico, alla viabilità stradale ed alla sicurezza.

         Oggi, il Comitato può dirsi soddisfatto dell’opera finora compiuta in quanto le numerose segnalazioni inoltrate sono state, in gran parte,  recepite dall’ Amministrazione e risolte nei migliori dei modi.

        Alcuni esempi che vale la pena evidenziare sono la bitumazione di strade dissestate, come la Via Onofrio Colace che versava in totale stato di abbandono da oltre quarant’anni, il ripristino dei pali e l’ammodernamento dell’illuminazione pubblica, la sistemazione della rete fognaria, la raccolta delle acque pluviali, il diserbo e la costante rimozione di rifiuti urbani abbandonati da cittadini indisciplinati.

         Questi sono in parte i motivi che rendono orgogliosi i componenti di questo Comitato e per tale ragione, si vuole esprimere un o senso di gratitudineall’amministrazione Abramo con particolare riguardo al Consigliere Comunale Andrea Amendola.

         E’ indubbio che l’impegno posto in essere dal Consigliere Amendola ha contribuito in modo esponenziale al raggiungimento dei traguardi sinora raggiunti.

     L’auspicio che permane è quello di una proficua e continua collaborazione mirata non solo alla risoluzione dei problemi che insorgono sul territorio, ma anche, alla realizzazione di opere che servono per migliorare la qualità della vita sociale dei residenti.  Le regole imposte dallo Statuto di questo Comitato sanciscono l’assoluta apartiticità dello stesso ma ciò non toglie l’obbligo morale e civile di dire grazie per ciò che è stato fatto e per quant’altro si riuscirà a fare con uomini e donne di buona volontà.

     

    * Presidente Comitato di Quartiere Sant’Elia

                                                                                  

    Più informazioni su