Anche al Centro commerciale Le Aquile le riprese di Calibro 9

Questa mattina primo ciak

Più informazioni su


    Catanzaro per la prima volta sul piccolo schermo: set cinematografico di “Calibro 9”, l’importante produzione cinematografica partita oggi e che coinvolge i luoghi più suggestivi del capoluogo, Catanzaro si lancia in un’operazione di promozione territoriale che si spinge ben oltre i confini nazionali.

    Dai vichi del centro storico (Largo Prigioni, rione Case Arse, la Maddalena) al lungomare di Lido con il porto turistico e la pineta, fino al centro commerciale Le Aquile: queste le location selezionate dalla produzione di Gianluca Curti (Minerva Pictures) per il sequel del noir-poliziesco “Milano Calibro 9” scritto e diretto nei primi anni ’70 da Fernando Di Leo con Mario Adorf e Barbara Bouchet (definito da Quentin Tarantino “il più grande noir italiano di tutti i tempi”).

    In particolare, questa mattina il primo ciak e le prime riprese, andate avanti poi nel corso dell’intera giornata, si sono tenute al centro commerciale Le Aquile, con gli attori Marco Bocci e Alessio Boni.

    Un set d’eccezione, il moderno parco commerciale realizzato a Catanzaro sud da Caruso Costruzioni, capace di ospitare in tutta sicurezza e confort gli attori e l’intera troupe per la coproduzione italiana, belga, russa e tedesca nata in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali, Rai Cinema e Minerva Pictures.

    A lavoro per “Calibro 9”, impegnati già sul set allestito a Le Aquile, anche una serie di risorse locali, tra cui visagisti e hair stylists.

    Impossibile resistere per i fan dei celebri attori che -appena diffusa la notizia- si sono assiepati all’uscita del Centro Commerciale a caccia di foto ed autografi.

    In basso il regista D’Angelo al Comune già trasformato in set

    Più informazioni su