Catanzaro calcio: Golubovic, un probabile ritorno

In avanti Marotta e Ferretti, dietro idea Camporese

Più informazioni su


    di Gianfranco Giovene

    L’infortunio al ginocchio del scorso autunno, i galloni del titolare strappati via dalla sfortuna proprio sul nascere di una nuova avventura. Poi il lento percorso di recupero, inaugurato senza batter ciglio tra palestra e riabilitazione, testimoniato – specie nell’ultimo periodo – anche attraverso i social. Pare essersi lasciato il suo personalissimo calvario alle spalle, Adnan Golubovic, e anche i vecchi fili del passato, quelli che per intenderci lo hanno fugacemente legato ad Auteri e al Catanzaro fino a novembre, potrebbero riallacciarsi nuovamente di qui a poco. Mentre infatti il club giallorosso monitora la situazione per Dini – obiettivo principe per ciò che concerne la maglia numero uno – si fa strada l’ipotesi di un nuovo inserimento del portiere nell’organigramma, magari come secondo, al posto del partente Elezaj e davanti al terzo Mittica. Un’idea su cui si starebbe ragionando in queste ore, suffragata anche dal gradimento del tecnico nei confronti dello sloveno, e che comunque non scalfirebbe la necessità di reperire un titolare per la prossima stagione. Molto probabile la sua presenza al primo giorno di ritiro in quel di Moccone. L’ufficializzazione di Urso – prima di questa sessione, in anticipo anche rispetto alle previsioni – ha per il resto tolto il tappo alle operazioni in entrata: l’attenzione dei vertici di casa giallorossa resta alta un po’ per tutte le zone del campo con piste già tracciate, al vaglio e sotto monitoraggio. Per la difesa si starebbe guardando anche a Foggia con il centrale Camporese – inseguito anche dal Catania – nel mirino; in avanti invece è Marotta il desiderio più grande ma restano aperti anche i capitoli Sarao – altri incontri e contatti sono previsti con il suo agente entro la fine del mese – Arrighini – del Carpi ma che però guarda ancora alla B – e Ferretti del Trapani.

    Più informazioni su