Calcio, ora è ufficiale: le strade di Catanzaro e Furlan si dividono

L'estremo difensore delle Aquile della scorsa stagione passa al Catania

Più informazioni su


    Un divorzio che era già nell’aria, ampiamente prevedibile per il silenzio con cui nei giorni scorsi il diretto interessato aveva risposto alla proposta di rinnovo formulatagli dal Catanzaro. Un divorzio che ora è anche ufficiale con l’annuncio del Catania di un accordo già trovato e pronto ad essere ratificato per due anni a partire dal primo luglio prossimo. Le strade di Jacopo Furlan e del club giallorosso si separano definitivamente dopo una parentesi di poco meno di un anno.

    “NON CI SONO STATI I PRESUPPOSTI” – “Volevo ringraziare dal cuore tutti i tifosi che mi hanno sempre fatto percepire un affetto sincero fin dal mio arrivo” ha scritto Furlan su Instagram aggiungendo poi che “Non ci sono stati i presupposti per continuare insieme”. Nonostante tutto non sono mancati i ringraziamenti al presidente Noto, ai tifosi e ai compagni: “In questo lavoro – ha aggiunto – si fanno delle scelte talvolta dolorose”

    FUTURO – Ventotto le gare disputate dall’estremo difensore di San Daniele del Friuli con le aquile, dodici delle quali terminate senza reti subite. Il suo futuro non sarà in B come sperato nelle scorse settimane, ma all’ombra dell’Etna; quello della porta giallorossa invece si scriverà nelle prossime settimane e in testa alla lista del gradimento ci sarebbe ancora Andrea Dini. Operazione non facile come anticipato ieri: il Parma vorrebbe dirottarlo in B e oltre al Trapani anche lo Spezia del suo ex tecnico Italiano e l’Ascoli avrebbero acceso i riflettori. Tramontata invece l’idea Golubovic per il ruolo di secondo: nei giorni scorsi si era fatta strada l’ipotesi per lo sloveno di una partenza in ritiro con il gruppo e di una valutazione generale delle sue condizioni ma l’interesse della Vis Pesaro ha convinto il ragazzo ad abbracciare una nuova avventura da titolare nelle Marche.

    Gianfranco Giovene

    Più informazioni su