Ragazza di Andali incontra paladina ambiente Greta Thunberg

L’ incontro avvenuto davanti parlamento svedese

Più informazioni su


    Ci sono storie che sono più storie di altre, ci sono incontri che non lasciano il tempo che trovano. Ne sa qualcosa la brillante studentessa Giulia Centola. Quanto accaduto alla 13enne ragazza di Andali, ha tutti i contorni di una favola in cui le virtù si cercano moltiplicandosi, si moltiplicano cercandosi. Giulia si trova, in questi giorni, insieme alla bella famiglia, nella penisola scandinava, è lì anche per una vacanza meritatissima: è stata l’unica studentessa dell’Istituto comprensivo “Corrado Alvaro” di Petronà, dirigente Rosetta Falbo, ad aver ottenuto, su 34 candidati, 10 e lode agli esami conclusivi del primo ciclo di istruzione. Nessuna come lei: giusta la gratificazione. Bravo è anche bello tra fiordi e natura incontaminata, ma per Giulia essere brava equivale anche a un incontro che ha tutti i requisiti per cambiare una vita. Giulia ha incontrato, a Stoccolma, presso Parlamento svedese, la 16enne paladina dell’ambiente Greta Thunberg, nota in tutto il mondo per i “Fridays for future”, manifestazioni regolari per lo sviluppo sostenibile e contro i cambiamento climatici. Indescrivibile l’emozione della teenager andalese e anche della famiglia nel conoscere una delle persone più influenti al mondo, le cui battaglie sono state argomento di discussione in classe per Giulia e compagni e conosciuta, fino a quel momento, solo sui libri di scuola. Greta e Giulia non hanno in comune solo la consonante iniziale del nome, ma anche l’amore per la natura , per le cose belle della vita nonché l’attitudine verso il sapere. E quando la conoscenza incontra la maestosità di luoghi incantevoli, spesso si materializza, come ospite inatteso, anche la fortuna che suole, lo sanno tutti, aiutare gli audaci. Come Greta, come Giulia.

    Enzo Bubbo

    Più informazioni su