Cerva, il calcio non sparirà

Presidenti Francesco Elia e Mariano Filippis 

Più informazioni su


    Non è stato semplice, ma ce l’hanno fatta: l’u.s. Cerva non sparirà dal panorama calcistico dilettantistico. E’ ufficiale. Anche per la stagione 2019/20, la compagine cervese sarà ai nastri di partenza e disputerà il campionato di prima categoria. Chi frequenta gli ambienti calcistici del piccolo paese presilano, sa che non è stato un epilogo scontato: poteva andare diversamente. Appesi a un filo, si poteva cadere, ma così non è stato per la felicità dei tifosi cervesi che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno alla squadra locale. Si riparte da una categoria prestigiosa che l’u.s. Cerva ha conquistato con bellissime prestazioni e ha dimostrato di saperci stare: la prima.

    “Tanta la vicinanza di concittadini, ex calciatori e addetti ai lavori, sembrava davvero finita, ma al cuor non si comanda, e, in questi giorni, con l’impegno di tanti si è formata una nuova società con nuove cariche. Ringraziamo il sindaco Fabrizio Rizzuti per l’interessamento dimostrato affinché la squadra non sparisse e per la promessa di un contributo”, si legge in una nota stampa della neonata società. Nuovo l’organigramma, nuovi obiettivi tra vecchi e nuovi volti.

    Come presidenti sono stati eletti Francesco Elia e Mariano Filippis, il vice presidente Palmerino Elia, il direttore sportivo è Paolo Talarico, il direttore generale Saverio Sacco, il segretario Domenico Griffo, il cassiere Michele Griffo e i consiglieri Vincenzo Filippis, Kevin Elia, Raffaele Fratto, Antonio Borrelli, Vincenzo Strignile, Natale Marchio, Pierino Colosimo e Gianfranco Barletta. Tradotto: la società riparte con tanta passione e tanto entusiasmo, a breve, tante novità sul mercato e nuovi progetti. Sospiro di sollievo per chi fa sociale a Cerva : il calcio è qualcosa in più di una palla che rotola nelle piccole comunità.

    Enzo Bubbo

    Più informazioni su