Droga in garage pronta per lo spaccio, arresti ai Giardini

Blitz di Squadra Mobile e Squadra Volanti nel quartiere San Leonardo dopo qualche giorno di appostamenti

Più informazioni su


    Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di  Catanzaro, diretta da Amalia Di Ruocco e agli ordini del dirigente Marco Chiacchiera e del commissario capo Costantino Belvedere, sono intervenuti in zona giardini di San Leonardo. Lo scorso  3 Luglio sono stati arrestati  Vincenzo Crisafi, catanzarese di 28 anni e Daniel Ciambrone., catanzarese di 18 anni, entrambi con precedenti  di polizia per reati inerenti gli stupefacenti, poiché trovati in possesso ai fini di spaccio di 2,756.63 kg di marijuana, un bilancino di precisione e un involucro termo saldato contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso complessivo di 0,49 gr. lordi. Nello stesso contesto è stato denunciato in stato di libertà per lo stesso reato M. S., classe 1990,sempre con precedenti di polizia per i reati inerenti gli stupefacenti. Il controllo dei soggetti era iniziato qualche guorno prima nei pressi di un garage in cui si sospettava fosse convervata della droga

    Il personale della Squadra Mobile, proprio al fine di appurare coloro che avessero effettivamente in uso il garage, ha un ininterrotto servizio di osservazione nei pressi del luogo indicato che consentiva di bloccare Vincenzo Crisafi e Daniel Ciambrone i quali si erano recati sul posto con un’autovettura.

    I poliziotti, dopo aver notato accedere all’interno del garage uno dei due, successivamente, una volta uscito, bloccavano entrambi, sorprendendo Vincenzo Crisafi con in mano un quantitativo di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Successivamente, con l’ausilio del personale della Squadra Volante, agli ordini del vicequestore Giacomo Cimarrusti si perquisivano entrambi i soggetti e il garage in questione rinvenendo all’interno di quest’ultimo un borsone con all’interno 5 buste trasparenti per sottovuoto contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, e 2 buste trasparenti per sottovuoto contenenti la medesima sostanza rinvenute all’interno di un’ulteriore sacca, per un totale complessivo di 2,756.63 kg lordi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

    Inoltre, all’interno di una delle due tasche esterne del borsone, veniva rinvenuto e sequestrato un bilancino digitale di precisione. La perquisizione veniva estesa anche all’autovettura, all’interno della quale veniva rinvenuta, occultata all’interno della base del cambio, un involucro termo saldato contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso complessivo di 0,49 gr. lordi. Il personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica sottoponeva la sostanza stupefacente all’analisi speditiva che dava esito positivo.

    La  Procura della Repubblica disponeva per entrambi la sottoposizione agli arresti domiciliari. Mentre, veniva deferito in stato di libertà per lo stesso reato M.S., classe 1990, poiché da accertamenti  è risultato essere il locatario del garage ove è stata rinvenuta la sostanza stupefacente.

    Più informazioni su