Incidente mortale Siano del 2013, assolto dirigente della Provincia

Per la morte di Alessandro De Micheli nessuna responsabilità per Domenico Marino 

Più informazioni su


    Il manto stradale quella mattina del 5 novembre 2013 della strada Provinciale nei pressi del quartiere Siano era sufficientemente rugoso e nessuna responsabilità può essere attribuita al dirigente della Provincia Domenico Marino per la morte di Alessandro De Micheli, deceduto sul colpo dopo uno scontro della Punto cui era alla guida con un Tir e con un altro mezzo. Lo ha stabilito il Gup di Catanzaro che questa mattina ha accolto la richiesta del pm Domenico Assuma e dell’avvocato Francesco Iacopino. Marino, quindi ora scagionato,  aveva chiesto ed ottenuto di essere giudicato con rito abbreviato. Per gli altri due imputati che hanno scelto l’ordinario ovvero Francesco Serratore conducente del Tir e Antonio Lucia, legale responsabile della Calcestruzzi bitumi srl il processo prosegue davanti ai giudici del Tribunale collegiale il prossimo 14 ottobre. Nell’incidente del 5 novembre in cui morì De Micheli furono coinvolti anche  una Opel Corsa, un fuoristrada e un autoarticolato. In tutto tre i feriti. 

    Più informazioni su