Elezioni Coa, accordi più o meno palesi per la scelta del presidente

Gli eletti convocati per lunedì sera. Ma al momento non pare esserci unanimità 

Più informazioni su


    Di Giulia Zampina

     

    La notte dai lunghi coltelli o una formalità per accordi già conclusi? Chissà in cosa si trasformerà la prima riunione del rinnovato consiglio degli avvocati fissata per lunedì pomeriggio. Il consigliere anziano, per iscrizione all’ordine, Massimo Gimigliano, eletto lo scorso fine settimana, ha convocato i 15 colleghi come prevede la procedura, per la scelta del presidente del Consiglio. Amalia Garzaniti è risultata la più votata ma non è scontato che assuma la carica di presidente. Questa seconda fase è infatti frutto di accordi stretti anche prima delle elezioni. È evidente che il risultato finale, come  pare essere accaduto in questo caso, potrebbe aver cambiato gli equilibri raggiunti prima che si aprissero le urne. Di certo scegliere il successore  di Giuseppe Iannello, non sarà cosa semplice. E l’attesa febbrile da’ il polso di quanto la classe forense in questa città abbia un peso specifico importante, forse uguale solo a quella dei medici. E dopo il fine settimana delle elezioni sarà un fine settimana di accordi e patti, che solo lunedì sera si saprà se saranno stati rispettati.

    Più informazioni su