Ubriaco e con un grosso coltello: convalidato arresto in carcere

Il 23enne già noto agli agenti era gravato da precedenti segnalazioni di polizia per vari reati in particolare contro il patrimonio e in materia di stupefacenti

Più informazioni su


    Arresto convalidato e custodia cautelare in carcere. E’ stata questa la decisione del giudice nei riguardi dell’uomo che, in stato di ebrezza e brandendo un grosso coltello  l’altro ieri mattina è stato notato in giro per la città. E’ successo in pieno centro di Catanzaro.  L’uomo, in evidente stato di ebrezza e privo di documenti d’identità, dava in escandescenza minacciando di morte i poliziotti ed estraendo dai pantaloni un grosso coltello con cui ha cercato di ferirli. A nulla sono servite le esortazioni a desistere dal suo comportamento, fino a che giunto un secondo equipaggio della Squadra Volante, l’uomo è stato circondato e costretto a lasciare cadere a terra il coltello. L’arma, un coltello di 30 cm con una lama di 18 cm è stata posta sotto sequestro. L’uomo è un cittadino straniero, Z. A., 23enne tunisino, noto agli Agenti, gravato da precedenti segnalazioni di polizia per vari reati, in particolare contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, ed in atto ospite per di una Casa di Accoglienza. 

    LEGGI QUI LA NOTIZIA DI IERI

    Più informazioni su